Migliora EMUI 9.1 su Huawei Mate 10 Pro con la B306 i primi di settembre: quasi 4 GB di patch

Bisogna soffermarsi sulle caratteristiche di questa nuova patch, ormai in arrivo anche in Italia

13
CONDIVISIONI

Altra giornata importante per chi attende nuove patch a bordo di smartphone diventati popolari in Italia con il trascorrere dei mesi, come si potrà notare oggi 4 settembre a proposito del cosiddetto Huawei Mate 10 Pro. In particolare, va segnalata la disponibilità dell’aggiornamento B306 per tutti coloro che sono ansiosi di vedere evolvere uno smartphone che ancora oggi si difende alla grande dal punto di vista hardware. Questo, nonostante siano trascorsi ormai un paio di anni dal suo esordio sul mercato.

Dopo l’esordio sul mercato di EMUI 9.1 per il dispositivo in questione, giunto circa un mese e mezzo fa come vi abbiamo riportato tramite un approfondimento specifico, diventa molto importante comprendere la natura della patch B306. Secondo le informazioni che sono state fornite dal sito Huawei Blog, più in particolare, non dovremmo andare oltre il solito intervento mensile riguardante la sicurezza. Insomma, patch di agosto e poco altro stando a quanto raccolto finora.

Non è un caso che anche il changelog riportato dalla fonte si limiti a specificare che l’upgrade per Huawei Mate 10 Pro sia stato concepito per assicurare le patch di sicurezza rilasciate nel mese di agosto 2019. Insomma, prestazioni migliorate, come sempre avviene in questi casi, e standard di sicurezza del sistema più elevati. Il tutto, in attesa che l’aggiornamento in questione venga distribuito su larga scala anche qui in Italia, in modo da cogliere eventuali plus aggiuntivi per gli utenti.

Nel caso in cui la notifica per installare la patch B306 sia già arrivata sul vostro Huawei Mate 10 Pro, non esitate a commentare l’articolo qui di seguito, in modo da dare il vostro contributo nell’analizzare e nel comprendere la ragion d’essere di questo nuovo aggiornamento. Il tutto, sperando si possa andare oltre un impercettibile miglioramento legato ad EMUI 9.1 qui in Italia, anche perché il peso di quasi 4 GB è frutto di una nuova politica aziendale che rilascia a prescindere aggiornamenti completi.

Commenti (2):
Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.