A quando la vendita del Samsung Galaxy Fold: Evan Blass si sbilancia

Si sblocca la vendita del Samsung Galaxy Fold: spunta il giorno in cui lo vedremo a scaffale

Il discorso relativo al Samsung Galaxy Fold sta per entrare nel vivo: stando a quanto appena riportato da Evan Blass su Twitter, potrebbe essere il 27 settembre la data di lancio del primo smartphone pieghevole del colosso di Seul, presentato tempo addietro (a ridosso del mese di aprile), ma mai commercializzato per i motivi che un po’ tutti conoscerete (ci sono stati dei problemi al display tali da ritardarne di molto la messa in vendita, al fine di ottimizzare al meglio il prodotto prima che raggiungesse gli scaffali di tutto il mondo).

A ragion veduta, è stato più che opportuno l’intervento del produttore asiatico: sarebbe stato assurdo rendere disponibile un articolo dal costo quasi proibitivo pur sapendo che necessitava di alcuni importanti aggiustamenti per rendersi quantomeno fruibile senza che cadesse a pezzi (ricorderete la questione della pellicola protettiva, ritenuta dall’OEM parte integrante dello schermo, ed in quanto tale non rimuovibile per nessun motivo).

In base al rendimento delle vendite che farà registrare a suo tempo il Samsung Galaxy Fold si passerà poi a ragionare al modello successivo, che dovrebbe costare meno, avere dimensioni meno generose, e quindi rivolgersi ad un pubblico tendenzialmente diverso (lo ripetiamo, tutto dipenderà dal successo o mancato successo del primo esemplare, che finora è incappato in non pochi problemi di rodaggio, se così li vogliamo definire). Una situazione per nulla facile, vuoi anche per tutto il tempo intercorso tra la presentazione del prodotto e l’effettiva disponibilità dello stesso. Come vi dicevamo, il resto del discorso è successivo al giorno del 27 settembre, data designata, secondo Evan Blass (fonte nel complesso affidabile), al lancio ufficiale sul mercato del Samsung Galaxy Fold, ad un prezzo – speriamo – al ribasso rispetto alle previsioni iniziali (non fatevi troppe illusioni).

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.