7 serie tv adattate dal grande al piccolo schermo, da Bates Motel a Parenthood

Il cinema trae numerosi spunti dal mondo della televisione o della letteratura. A volte, poi, è esso stesso fonte di nutrimento per il piccolo schermo, in particolare in quest'epoca d'oro della tv

32
CONDIVISIONI

La serialità si presta alla resa di svariati tipi di contenuti, e in particolare all’adattamento di opere letterarie o cinematografiche. Le serie tv adattate dai film hanno il vantaggio di poter espandere la narrazione, così da esplorare gli avvenimenti precedenti o successivi a quelli esposti nella pellicola, oppure rielaborarla perché rifletta un punto di vista alternativo sulla storia. Vediamo sette esempi in cui la trasposizione televisiva si è rivelata particolarmente efficace in questo senso.

Bates Motel

Più che un adattamento, Bates Motel è un prequel di Psycho, successo cinematografico di Hitchcock del 1960 con Janet Leigh, Anthony Perkins, John Gavin e Vera Miles. La serie si svolge infatti in un periodo antecedente agli eventi del film e osserva le vite di Norman Bates e della madre Norma – gli ottimi Freddie Highmore e Vera Farmiga – in un contesto moderno che solo nell’ultima stagione richiama vagamente la trama di Psycho. Attorno alla storia aleggiano le tattiche di manipolazione della mente, la paura, gli inquietanti risvolti di un’oscura relazione madre-figlio.

Buffy l’Ammazzavampiri

La serie di Buffy l’Ammazzavampiri segue le vicende dell’omonimo film portando avanti la linea temporale di appena un anno. La versione cinematografica, basata sulla caccia ai vampiri della cheerleader Buffy, pare non aver mai soddisfatto del tutto lo scrittore Joss Whedon, il quale cinque anni dopo ne ha guidato l’adattamento televisivo. Quest’ultimo ha seguito le avventure della giovane Buffy Summers e le sue battaglie contro vampiri, demoni e altre forze oscure. La serie ha inoltre condotto al successo un cast guidato da Sarah Michelle Gellar, Alyson Hannigan, David Boreanaz e James Marsters.

Fargo

Fargo è una delle serie tv adattate dai film che meglio riescono a omaggiare e arricchire il materiale di riferimento. La pellicola alla quale quale la serie si ispira è un thriller neo-noir del 1996, scritto, prodotto e diretto da Joel ed Ethan Coen. La prima stagione della versione televisiva è ambientata nello stesso universo del film, ma si svolge parecchi anni dopo. Quelle successive, invece, seguono un formato antologico e sono ambientate ciascuna in un’epoca diversa, con differenti storie e personaggi. Nel variegato cast spiccano nomi quali Billy Bob Thornton, Ewan McGregor e Carrie Coon.

Terminator: The Sarah Connors Chronicles

Più che un adattamento, Terminator: The Sarah Connors Chronicles è un inserto che prosegue lungo la linea temporale di Terminator 2: il Giorno del Giudizio, ignorando gli altri capitoli del ciclo. I film, realizzati da James Cameron e Gale Anne Hurd, portano in scena la saga dei cyborg Terminator, messi a punto dal supercomputer Skynet per distruggere il genere umano. La serie, invece, racconta la vita di Sarah Connors – Lena Headey – e del figlio adolescente John, che in futuro sarà a capo della resistenza umana.

Westworld

Westworld è una tra le più straordinarie serie tv adattate dai film. Elaborata per il piccolo schermo da Jonathan Nolan e Lisa Joy, si ispira all’omonimo film del 1973, scritto e diretto da Michael Chrichton. La pellicola è un western fantascientifico in cui gli androidi di un parco divertimenti iniziano a uccidere i visitatori a causa di un malfunzionamento. La serie riprende l’idea del parco tematico popolato da host androidi e a partire da ciò sviluppa storyline elaborate e appassionanti, impreziosite dalle splendide interpretazioni di Thandie Newton, Evan Rachel Wood, Jeffrey Wright, Anthony Hopkins, Ed Harris, James Marsden e altri.

Hanna

Il recente successo televisivo elaborato da David Farr per la piattaforma di streaming di Amazon è basato sul film del 2011 Hanna. La pellicola, i cui principali interpreti sono Cate Blanchett, Eric Bana e Saoirse Ronan, ruota attorno alla forte e intelligente Hanna, adolescente orfana di madre e cresciuta come un soldato dal padre nella fredda Finlandia. La vita della ragazza cambia nel momento in cui la passione per l’arte la porta a trasferirsi nel cuore dell’Europa. La serie altera la natura di questi eventi e si concentra invece sulla lotta di Hanna ed Erik per sopravvivere a una minaccia di morte della CIA.

Parenthood

Chiudiamo questa lista di serie tv adattate dai film con Parenthood, dramedy vagamente ispirata all’omonimo lungometraggio di Ron Howard con Steve Martin, Keanu Reeves e Dianne Wiest. La serie è un popolare family drama in cui si narrano le vicende dei tanti membri della famiglia Braverman, in particolare la mamma single Sarah; la sorella avvocato Julia; i fratelli Crosby e Adam. Apprezzata da pubblico e critica, Parenthood è stata lodata per la capacità di bilanciare momenti spensierati a riflessioni profonde su temi come il cancro.

Parlare a raffica
  • Lauren Graham
  • Editore: Sperling & Kupfer
Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.