Grey’s Anatomy 16 affronterà i temi del sistema sanitario e delle politiche d’immigrazione negli Stati Uniti

Parla la showrunner di Grey's Anatomy 16: anticipazioni e temi della nuova stagione in bilico tra questioni sociali e storie personali

142
CONDIVISIONI

Sarà un’altra stagione molto votata ai temi sociali quella di Grey’s Anatomy 16: a partire dai guai giudiziari della sua protagonista, infatti, il medical drama si proporrà l’obiettivo di esplorare ulteriormente tematiche di stretta attualità come le politiche sull’immigrazione della Casa Bianca e il sistema sanitario americano con tutte le sue note contraddizioni. 

Si tratta di due temi che promanano direttamente dalla storyline che riguarda Meredith Grey: dopo aver truffato il sistema assicurativo per permettere ad una bambina senza permesso di soggiorno negli Stati Uniti di ottenere un’operazione chirurgica necessaria pur non avendo la necessaria assicurazione medica che ne coprisse i costi, ora la Grey deve affrontare le conseguenze del suo reato, per cui è stato arrestato il compagno Andrew DeLuca.

Questa vicenda sarà però l’incipit di una stagione che – a partire dalla frode assicurativa e dal successivo licenziamento della Grey – approfondirà i temi dei diritti delle persone, da quello all’accoglienza a quello alla salute.

La showrunner Krista Vernoff, che aveva definito la quindicesima la “stagione dell’amore” per la riapertura ai sentimenti da parte di Meredith, non vuole etichettare la prossima, ma ha molte idee sul piatto. Parlando di Grey’s Anatomy 16 con The Hollywood Reporter, ne ha anticipato i temi principali.

Sarà difficile proseguire con la stagione dell’amore, ma sento come se ci fosse la “stagione della famiglia” e abbiamo il nostro 350 ° episodio, che è una grande cosa. Non ho un tema per la stagione, ma stiamo facendo un ottimo lavoro nel ripagare il finale della scorsa stagione. Riprenderemo direttamente da lì. Vedremo le conseguenze della decisione di Meredith e le conseguenze della decisione di Bailey, della decisione di Catherine, della decisione di Teddy e Owen. Non abbiamo rimosso nulla. Ciò che è successo a Jackson nella nebbia trova risposta quasi immediatamente nella premiere. Tutto ha una posta in gioco alta e alte conseguenze, eppure manteniamo vivo il senso dell’umorismo, il senso del divertimento, il senso di gioia degli ultimi due anni.

Lo scopo degli sceneggiatori sarà dunque quello di restare sul doppio filone sviluppato in questi ultimi anni: da un lato le questioni sociali (la violenza di genere affrontata in uno struggente episodio dedicato a Jo, le leggi sull’immigrazione già al centro dell’episodio sui Dreamers, i diritti umani e civili, le rivendicazioni delle minoranze), dall’altro le storie e i sentimenti dei protagonisti. In particolare, la frode di Meredith sarà uno spunto per una critica al sistema sanitario americano inefficiente e per nulla inclusivo e alle politiche restrittive sull’immigrazione da parte dell’attuale amministrazione, che limitano anche i diritti umani delle persone come quello alla salute. Due argomenti che la showrunner di Grey’s Anatomy ritiene strettamente connessi.

A questo punto della stagione, stiamo discutendo con i personaggi delle conseguenze di ciò che Meredith ha fatto nel commettere frodi assicurative e come sia stato causato dalle nostre politiche sull’immigrazione ma anche dal nostro sistema di assistenza medica “difettoso”. Quella storia mette molte cose in gioco, sono in gioco conversazioni sul nostro sistema sanitario difettoso. Per raccontare questa storia, dobbiamo educarci sulle realtà che i medici devono affrontare e su ciò che funziona bene nel nostro paese e su ciò che non lo fa. Questa è una parte essenziale della nostra conversazione in questa stagione, ma tutto inizia con il personaggio. Tutto inizia con cosa faremo ora con Meredith? È appena stata licenziata. La sua licenza medica è potenzialmente minacciata dalla sua decisione e il suo ragazzo è in prigione.

A dire il vero i primi spoiler dal set di Grey’s Anatomy 16 mostrano la Grey a piede libero mentre ripulisce le strade, probabilmente perché condannata a prestare un servizio socialmente utile. Ma questo non vuol dire che la vicenda giudiziaria non avrà altre conseguenze sulla sua vita e sulla sua professione.

Grey’s Anatomy 16 debutta il 26 settembre su ABC negli USA (in Italia in autunno su FoxLife).

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.