Il cast di The New Pope a Venezia 76 (foto), Jude Law sulla scena in slip: “Il costume più corto mai indossato”

L'intero cast di The New Pope a Venezia 76 presenta la nuova stagione con Jude Law e John Malkovich, svelando alcuni segreti dal set

41
CONDIVISIONI

Grande attesa per il cast di The New Pope a Venezia 76. Il creatore e sceneggiatore della serie Paolo Sorrentino ha presentato la nuova stagione nel corso della quinta giornata della kermesse. Insieme a lui anche gli attori principali, tra cui Jude Law, Silvio Orlando e la new entry John Malkovich. Assente invece Sharon Stone.

La grande forza di The New Pope è l’unione tra la composizione internazionale e quella artistica. Javier Cámara, interprete del Cardinale Bernardo Gutierrez, si è detto onorato di aver girato la serie negli studi di Cinecittà, gli stessi dove Federico Fellini lavorava ai suoi film: Far parte di questo cast con Paolo, ricostruire la Cappella Sistina, è stato come essere in cielo.

Cosa ne sarà di Sophie? Cécile de France è stata molto vaga al riguardo: Nella prima stagione era un personaggio semplice, ma nella seconda diventa più complesso; scopriamo la sua vita privata, ama ancora il suo lavoro ed è completamente devota alla Chiesa.

Silvio Orlando, tornato a interpretare il Cardinale Angelo Voiello, ha elogiato il lavoro di Sorrentino: Paolo ti dà degli spartiti meravigliosi e ti dà uno stato di agitazione che ti porta a fare cose che non avresti neanche immaginato di sé stesso.

John Malkovich, new entry nel cast di The New Pope a Venezia 76 ha introdotto il suo personaggio, di cui finora si sapeva ben poco: Ho visto The Young Pope, c’è molta potenza e umanità in esso. Interpreto un Papa inglese. L’ho fatto perché ho amato la prima stagione e ogni cosa che è stata realizzata. Volevo partecipare perché il Vaticano e la religione non erano al centro della storia ma amo questa storia perché è un’esperienza unica. Paolo è uno scrittore eccellente. La serie parla di persone che bramano nella fede, vogliono qualcosa in cui credere, come i miracoli.

The New Pope è frutto di uno straordinario lavoro collettivo, come spiega Sorrentino:

C’è uno sforzo enorme da parte di tutta la troupe, e in questo caso è vero. Ci siamo divisi i ruoli in maniera paritaria, ed è stato reso possibile grazie alla grandezza degli attori che non sono solamente bravi ma anche buoni. Hanno una grande capacità di creare una squadra. Non servono attori bravi, ma attori capaci di essere fuori di sé. E loro ci riescono. 

Una delle curiosità nella realizzazione della seconda stagione riguarda una scena in particolare dal set. Nel teaser trailer vi è infatti una scena in cui Lenny Belardo sfila in un mini costume da bagno. Le riprese di The New Pope, come spiega Sorrentino, sono state effettuate in aprile e faceva molto freddo. Jude Law ha commentato:

Non indossavo pantaloni, era il costume più corto che avessi mai portato. Vorrei l’avessimo girata oggi quella scena perché era davvero freddo quel giorno.

Cosa dobbiamo aspettarci dai nuovi episodi?

Volevamo raccontare il Vaticano visto dall’esterno, invece in questa stagione lo vediamo affrontare questioni sia esterne che interne. Non si concentra sul fondamentalismo islamico, ma sui possibili rischi di fondamentalismi che per me si trovano spesso. Mi piacerebbe essere più diretto ma dovrei rivelare la trama.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.