Svelata la cover di Io Sono Bella di Emma, nuovo singolo dal 6 settembre scritto da Vasco Rossi

Finalmente ufficiale la cover di Io Sono Bella di Emma, nuovo singolo in radio dal 6 settembre con la firma di Vasco Rossi

1
CONDIVISIONI

La cover di Io Sono Bella di Emma è finalmente rivelata. Dopo alcuni giorni di attesa, seguiti all’annuncio dell’artista sui suoi social, ecco arrivare la copertina del singolo che sarà in radio dal 6 settembre e che porta la firma, com’è noto, di Vasco Rossi e Gaetano Curreri.

Nella cover, si scorge l’artista di spalle, con i capelli raccolti e una rosa rossa ardente sul capo. In questi giorni, Emma si è sprecata in anticipazioni, compresa quella più importante delle due firme illustri che già in passato si sono dedicate alla composizione di brani per voci femminili, come Noemi ma anche Patty Pravo.

Il brano arriva a qualche mese dalla conclusione della seconda parte del tour che l’artista salentina ha dedicato a Essere Qui, ultimo album di inediti di cui potrebbe far parte anche Io Sono Bella che di fatto anticipa la sua nuova epoca discografica dopo l’ultimo disco che ha portato in tour per due volte, nel 2019 e a inizio 2019.

La sua ultima prova di studio ha anche vissuto in una seconda versione che ha compreso nuovi singoli tra cui Mondiale, approdata in radio il 2 novembre e con il quale l’artista ha anticipato l’uscita della versione arricchita del disco che ha presentato con il rilascio di L’Isola, apripista ufficiale del naturale erede di Adesso.

La presenza di Vasco alla scrittura del nuovo singolo non giunge inaspettata, dal momento che il rocker di Zocca aveva dichiarato di essere a lavoro per un pezzo da destinare a una giovane artista italiana. In molti avevano fatto il nome di Emma, anche se mancava l’ufficialità.

La notizia è però arrivata nei giorni scorsi, con una Emma euforica per la novità che la riguarda e che presto la riporterà in radio con il nuovo singolo Io Sono Bella di cui vi proponiamo la cover di seguito.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.