Nuove serie tv su Netflix a settembre 2019, cosa guardare da Criminal a The Politician di Ryan Murphy

Il mese di settembre alterna graditi ritorni ad altrettanto attesi nuovi arrivi, come la dramedy di Ryan Murphy o le miniserie con David Tennt e Toni Collette

7
CONDIVISIONI

Superata la relativa calma di agosto, il gigante dello streaming torna a fare la voce grossa con alcune delle nuove uscite più attese dell’anno. Le serie tv in arrivo su Netflix a settembre cominciano a far capolino sulla piattaforma il 6 settembre, data di debutto di Élite 2.

La serie spagnola creata da Carlos Montero e Dario Madrona torna con otto nuovi episodi che riprendono le premesse dei precedenti. Questa produzione originale Netflix segue le vite di Samuel, Nadia e Christian, tre giovani in grado di frequentare l’esclusivo istituto di Las Encinas grazie a una borsa di studio. Come nei più tipici teen drama i ragazzi si trovano a fare i conti con i privilegi altrui, le umiliazioni, gli episodi di bullismo, fino all’assassinio da cui muove la narrazione.

La seconda stagione vedrà confermato il cast composto da Miguel Bernadeau (Guzmán), Danna Paola (Lu), Itzán Escamilla (Samuel), Jaime Lorente (Nano), Miguel Herran (Christian), Aron Piper (Ander), Omar Ayuso (Omar), Ester Exposito (Carla), Mina El Hammani (Nadia), Alvaro Rico (Polo), Georgina Amoros (Cayetana). Ad essi si aggiungono le new entry Claudia Salas (Rebeca) e Jorge Lopez (Valerio).

Un’altra fra le serie tv più attese è Unbelievable, in arrivo su Netflix il 13 settembre. Si tratta di una miniserie di genere drama creata da Susannah Grant e ispirata alla raccolta An Unbeliavable Story of Rape di T. Christian Miller e alla trasmissione radiofonica Anatomy of Doubt di This American Life. La storia racconta della teenager Marie Adler (Kaitlyn Dever), la cui denuncia di aggressione sessuale viene ignorata dagli inquirenti per mancanza di prove. A ipotizzare l’esistenza di uno stupratore seriale arrivano poi le indagini condotte su casi simili dalle detective Grace Rasmussen (Toni Collette) e Karen Duvall (Merritt Wever).

Il resto del cast comprende Danielle Macdonald, Kai Lennox, Dale Dickey, Austin Hébert, Hendrix Yancey, Aubrey Fuller, Omar Maskati, Elizabeth Marvel, Liza Lapira, Eric Lange, Vanessa Bell Calloway.

Fra le nuove serie tv su Netflix a settembre c’è spazio anche per Disincanto 2. La nuova stagione della serie animata ideata da Matt Gorening, leggendario papà de I Simpson e Futurama, arriva sulla piattaforma di streaming il 20 settembre con dieci nuovi episodi. La trama segue le avventure di Bean, una principessa fuori dal comune animata da un forte desiderio di libertà e trasgressione. Il suo rifiuto nei confronti del matrimonio combinato dal Re la porta a vivere una vita avventurosa e indipendente nel regno medievale di Dreamland, in compagnia di Elfo e Luci.

Le voci nel doppiaggio originale sono quelle di Abbi Jacobson (Bean), Eric Andre (Luci), Nat Faxon (Elfo), John DiMaggio (Re Zog), Tress MacNeille (Regina Oona).

Il 20 settembre debutta anche Criminal, nuovo crime drama in 12 episodi scritto da George Kay e prodotto da Wrong Mans e Jim Field Smith. Girata negli studios spagnoli di Netflix, questo particolare poliziesco viene descritto come un gioco del gatto e del topo in cui a prevalere è l’intenso conflitto psicologico tra il detective e il sospettato.

Alcuni episodi sono ambientati in Regno Unito; il cast comprende Katherine Kelly, Lee Ingleby, Mark Stanley, Rochenda Sandall, Shubham Saraf, David Tennant, Hayley Atwell, Youssef Kerkour e Clare-Hope Ashitey. Gli interpreti degli episodi ambientati in Francia sono invece Margot Bancilhon, Laurent Lucas, Stéphane Jobert, Anne Azoulay e Mhamed Arezki, Nathalie Baye, Jérémie Renier e Sara Giraudeau. Negli episodi collocati in Germania figurano Eva Meckbach, Sylvester Groth, Florence Kasumba, Christian Kuchenbuch, Jonathan Berlin, Peter Kurth, Christian Berkel, Deniz Arora e Nina Hoss. Quelli situati in Spagna, infine, includono Jorge Bosch, José Ángel Egido, Nuria Mencía, Daniel Chamorro, María Morales, Javi Coll, Milo Taboada, Carmen Machi, Inma Cuesta, Eduard Fernández, Emma Suárez e Álvaro Cervantes.

Anche la quarta stagione de Le Regole del Delitto Perfetto rientra tra le serie tv in uscita su Netflix a settembre, precisamente il 25 del mese. Il legal drama ABC creato da Peter Nowalk e prodotto da Shonda Rhimes segue le intricate vicende personali e giudiziarie di Annalise Keating (Viola Davis), degli assistenti Bonnie Winterbottom (Liza Weil) e Frank Delfino (Charlie Weber) e di quelli che diventeranno i Keating Five: Wes (Alfred Enoch), Connor (Jack Falahee), Michaela (Aja Naomi King), Asher (Matt McGorry), Laurel (Karla Souza).

La quarta stagione della serie vede Annalise alle prese con i propri problemi di dipendenza dall’alcol e l’avvio di un’ambiziosa class action a difesa dei cittadini traditi dall’ottuso e palesemente ingiusto sistema giudiziario statunitense. Le Regole del Delitto Perfetto 4 è anche la stagione del crossover con Scandal e dell’indimenticabile incontro fra Annalise Keating e la fixer per eccellenza Olivia Pope.

Tra le serie tv in uscita su Netflix a settembre, The Politician è forse la più stuzzicante. La nuova dramedy musicale di Ryan Murphy, Brad Falchuk e Ian Brennan arriva sulla piattaforma il 27 settembre per raccontare le aspirazioni politiche di Payton Hobart, facoltoso studente di Santa Barbara convinto dall’età di sette anni di poter un giorno diventare il Presidente degli Stati Uniti.

Il trailer della serie dà fede alla promessa di promettere qualsiasi cosa e mostra un dendo amalgama di richiami pop a Glee, espedienti narrativi mystery, satira politica, dramma adolescenziale e familiare. Gli interpreti degli otto episodi della serie sono Ben Platt, Gwyneth Paltrow, Jessica Lange, Zoey Deutch, Lucy Boynton, Julia Schlaepfer, Laura Dreyfuss, Rahne Jones, Theo Germaine, David Corenswet, Bob Balaban e Benjamin Barrett.

Il 27 settembre segna infine il debutto di Bard of Blood, spy thriller indiano ispirato all’omonimo romanzo di spionaggio pubblicato nel 2015 da Bilal Siddiqi. La serie è diretta da Ribhu Dasgputa e prodotta da Shah Rukh Khan, Gauei Khan e Gaurav Verma per Red Chillies Entertainment.

La trama ruota attorno alle vicende di Kabir Anand, ex funzionario della RAW, l’agenzia di intelligence indiana, nuovamente impiegato in una missione sotto copertura con l’analista Isha e l’agente Veer Singh per il salvataggio di quattro agenti della RAW catturati in Balochistan. Secondo quanto dichiarato, il cast composto da Emraan Hashmi, Vineet Kumar Singh, Sobhita Dhulipala, Jaideep Ahlawat, Rajit Kapur, Kirti Kulhari, Amiyra Dastur, Shashank Arora e Suhail Nayyar interagirà in inglese, indi e urdu.

Oltre alle serie tv il catalogo Netflix di settembre si arricchisce di svariati film più o meno recenti. Dal primo settembre sono disponibili ad esempio Blade Runner: The Final Cut, i tre capitoli di Nightmare, Dirty Dancing e L’Esorcista. Il 15 settembre arrivano invece Pulp Fiction e 2001: Odissea nello Spazio.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.