Via libera anche per Huawei P10 Plus brandizzato con EMUI 9.1: dal 24 agosto sui TIM e Tre

Da esaminare bene alcune segnalazioni arrivate questo sabato da parte degli utenti con variante brandizzata

13
CONDIVISIONI

Weekend ricco di spunti interessanti per gli utenti che si sono assicurati un Huawei P10 Plus in due anni abbondanti di vendite. Dopo avervi riportato la notizia della distribuzione via OTA dell’aggiornamento con EMUI 9.1 con articolo specifico, secondo quanto emerso ad inizio settimana coi modelli no brand, oggi 24 agosto ci sono buone notizie anche per coloro che hanno deciso di puntare su modelli brandizzati. Contrariamente a quanto avviene di solito in questi casi, infatti, il “gap” temporale per il rilascio di un upgrade importante è stato davvero limitato.

Secondo le segnalazioni raccolte proprio in queste ore, più in particolare, sembrerebbe che la situazione si stia sbloccando in primis per coloro che dispongono di un Huawei P10 Plus brandizzato Tre e TIM. Parte di questo target, infatti, tra ieri ed oggi ha iniziato a ricevere la notifica per procedere con il download del suddetto aggiornamento via OTA, anche se al momento resta ancora da capire quale sia la percentuale di utenti abilitata a fare questo step.

Al dì là delle considerazioni “numeriche”, è importante evidenziare sia le apparizioni in questione, sia i buoni riscontri da parte di chi si ritrova in possesso di un Huawei P10 Plus no brand. Dopo quasi una settimana di utilizzo dell’aggiornamento con EMUI 9.1, infatti, le prime sentenze ci parlano di un upgrade immune da problemi specifici. Inutile dire che sul versante batteria ne sapremo di più tra qualche giorno, dopo che lo smartphone si sarà stabilizzato in seguito a qualche ciclo di ricarica.

Nel frattempo, qualora disponiate di un Huawei P10 Plus brandizzato, commentate pure l’articolo di oggi per farci capire quanto sia diffuso l’aggiornamento che introduce una volta per tutte EMUI 9.1 sul modello in questione. Dopo una lunga attesa, la svolta è finalmente servita per tutti questo sabato?

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.