Dragon Ball Z Kakarot in nuovi rumor, la saga di Majin Bu pronta a entrare in gioco?

Uno dei villain più amati dell'intera serie potrebbe presenziare all'interno del nuovo titolo dedicato al fortunato anime

Con il passare dei giorni si arricchisce sempre più di dettagli il quadro inerente a Dragon Ball Z Kakarot, il nuovo titolo dedicato all’anime partorito dal genio di Akira Toriyama che ha dominato la scena sul finire degli anni ’90. Quando si parlava di prodotti videoludici inerenti il franchise era quasi automatico il riferimento al genere dei picchiaduro, di cui il marchio si è fatto nel corso degli anni un fiero esponente e con qualche titolo che è addirittura finito di diritto tra i migliori per quantità e qualità.

Il dirottamento di Dragon Ball Z Kakarot verso il genere ruolistico ha quindi suscitato parecchia curiosità tra i fan della serie, con Bandai Namco che ha quindi il compito di portare sugli scaffali un prodotto che soddisfi anche i fan più esigenti.

I tantissimi personaggi giocabili mostrati nel corso delle ultime settimane non offrono il fianco a critiche sotto il profilo della quantità, con gli utenti che in questo caso avranno a disposizione tantissimi combattenti provenienti dalle fila dell’anime. Non è però ancora chiaro quale sarà la “longevità” in termini narrativi dell’esperienza ludica, vista la mancanza di comunicazioni ufficiali in merito.

Allo stato attuale delle cose è praticamente scontata la presenza delle vicissitudini di Goku e compagni fino alla saga di Cell, con anche la saga di Frieza che dovrebbe essere inclusa nel titolo completo (gli screenshot che mostrano il villain non sono di certo campati per aria, ndr), anche in modo da garantire agli utenti un finale soddisfacente con la porta socchiusa per eventuali nuovi contenuti da innestare tramite DLC.

Certo, la presenza delle maggiori saghe e l’assenza della sola Saga di Majin Bu lascia un po’ perplessi, visto che con la sua introduzione in Dragon Ball Z Kakarot in sostanza si andrebbe a chiudere il cerchio dell’intero arco narrativo della serie. C’è però anche da considerare il fatto che la saga di Majin Bu è in assoluto la più prolissa, quindi non è da escludere che il publisher possa sfruttarne il grande appeal per offrirla ai propri acquirenti sotto forma di contenuto aggiuntivo a pagamento, visti anche gli sforzi produttivi necessari per portarla sullo schermo.

Ad oggi è però ancora difficile fare stime precise, visti sempre i nuovi dettagli che affollano la rete e che rendono il mosaico di Dragon Ball Z Kakarot un dinamico divenire fatto di nuovi personaggi che vanno ad allargare il roster dei combattenti. D’altronde di tempo alla release ne manca ancora un bel po’, vista la finestra di lancio fissata per l’inizio del 2020.

Quali potrebbero essere quindi le mosse di publisher e sviluppatore? Diteci la vostra nei commenti.

Fonte

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.