Stavolta ha fatto presto Huawei Mate 20 Lite TIM: EMUI 9.1 già segnalato il 22 agosto

Alcune informazioni utili per gli utenti in attesa di ricevere la tanto chiacchierata patch

13
CONDIVISIONI

Ci sono alcuni segnali davvero interessanti e incoraggianti che possiamo prendere in considerazione oggi 22 agosto per quanto riguarda uno smartphone come il cosiddetto Huawei Mate 20 Lite brandizzato TIM. Secondo le informazioni raccolte fino a questo momento, infatti, l’impatto avuto dall’aggiornamento con EMUI 9.1 sul modello no brand è stato tutto sommato positivo, ma questo giovedì possiamo andare oltre ed esaminare alcune segnalazioni per certi versi inaspettate.

Esattamente come notato con il prodotto no brand, siamo al cospetto della patch B215, con un peso di poco inferiore ai 4 GB. Stando ad alcuni dettagli che abbiamo messo da parte questa mattina, il changelog non dovrebbe presentare grosse differenze, ragion per cui l’aggiornamento per Huawei Mate 20 Lite TIM non avrà nulla di meno e nulla di più a confronto con quello che ha visto la luce la scorsa settimana. Si tratta comunque di una bella sorpresa, in quanto in pochi avevano previsto che il rollout sarebbe iniziato entro la fine del mese di agosto.

Solitamente, infatti, TIM impiega almeno un mese per mettersi in pari con il rilascio di una patch abbastanza pesante come questa. Sarà interessante capire se, nel caso di EMUI 9.1 per Huawei Mate 20 Lite, lo stesso avverrà anche con altri operatori. A partire da Vodafone, se pensiamo che questa variante è altrettanto diffusa nel nostro Paese. Restate sintonizzati sulle nostre pagine per capire quali saranno i primi riscontri da parte di coloro che potranno procedere velocemente.

Va detto che le segnalazioni al momento siano abbastanza isolate, ma è chiaro che i segnali giunti in giornata siano particolarmente positivi per chi dispone di un Huawei Mate 20 Lite TIM. A voi è arrivata la notifica per installare il firmware via OTA? Fatecelo sapere lasciando un commento qui di seguito, così da comprendere al meglio cosa stia avvenendo.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.