Dilagante il vincitore del Superenalotto: chi è il troll che ci prende in giro

Tutta una presa in giro il filmato che sta girando in questi giorni sui social. Proviamo a vederci chiaro

88
CONDIVISIONI

Sono giorni che circola in Rete il video del presunto vincitore del Superenalotto. Si tratta di un soggetto che si sarebbe portato a casa la bellezza di 200 milioni di euro e che, secondo un primo contributo da lui stesso pubblicato, avrebbe deciso di donare metà della vincita a PD e Lega affinché risolvessero i rispettivi problemi. Per chi non lo avesse ancora capito, siamo al cospetto di un troll, lo stesso che qualche mese fa si era finto membro della giuria di Sanremo come potrete notare dal nostro pezzo di allora.

Il troll, nel gergo del web, è colui che si prende gioco di altri. Il soggetto in questione fa questo da sempre, come ci ricorda questa mattina Bufale.net. In passato lo abbiamo visto anche nelle vesti di un agente della scorta di Saviano, fino a diventare marinaio di Sea Watch. Insomma, nulla è indifferente al suo radar come avrete notato. Pubblica video dai contenuti paradossali, con il chiaro intento di indignare i cosiddetti analfabeti funzionali attraverso false verità. Ed ogni volta qualcuno ci casca sempre.

Vedere per credere la storia del vincitore del Superenalotto, in quanto come lui stesso ha confermato, ci sono diversi italiani che in questi giorni lo hanno contatto per ricevere una donazione. Ovviamente dopo aver creduto al primo video, senza conoscere la storia di Saolini. Una vicenda incredibile, del resto alimentata da quest’ultimo, considerando alcune risposte concepite proprio per rendere più credibili alcuni concetti.

Insomma, fate attenzione ed invitate i vostri cari che tendono a credere a tutto in Rete, a proposito del finto vincitore del Superenalotto. Non si rischia la propria sicurezza, ma la pubblica derisione, visto che il soggetto tende a pubblicare gli screenshot delle conversazioni sul suo profilo, pur oscurando il nome e l’immagine dei propri interlocutori.

Per restare sempre aggiornato, aggiungi ai tuoi contatti su smartphone il numero 3770203990 e invia un messaggio WhatsApp con testo “NEWS”. Il servizio è completamente gratuito! In qualsiasi momento sarà possibile disdirlo inviando un messaggio con testo “STOP NEWS” allo stesso numero.
Commenti (1):
Michele Schiavino

E io che volevo chiedergli un aiutino per promuovere l’idea che segue sui media, web e tradizionali.
Tra chi insegna che si possono abbattere i muri con il dialogo, due persone (in ordine di apparizione nella mia vita la giornalista scrittrice Giuditta Dembech e il leader buddista Daisaku Ikeda) mi ispirarono l’incontro tra il governo della Repubblica Popolare Cinese e il Dalai Lama. Sono così sicuro che Cina e Tibet possono convivere, che sono disponibile a metterci la faccia, proponendomi personalmente come mediatore. Obelix 11/1962

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.