C’è ancora vita per i Samsung Galaxy S7: nuovi aggiornamenti vicini, situazione a fine estate

Alcune previsioni su quelle che dovrebbero essere le prossime mosse da parte del colosso coreano

22
CONDIVISIONI

Si parla poco di Samsung Galaxy S7 e Galaxy S7 Edge in questo periodo, anche perché ormai sono trascorsi più di tre anni dalla loro effettiva commercializzazione. Tuttavia, sono in tanti a chiedersi quali siano le prospettive per i due smartphone ancora tanto diffusi in Italia e nel resto del mondo, a maggior ragione dopo avervi parlato di qualche problemino riscontrato in seguito al download della patch di giugno. Soprattutto dal punto di vista della batteria e del surriscaldamento.

Come stanno le cose? Non tutti sanno che nelle scorse settimane il produttore coreano ha inserito nuovamente lo smartphone tra quelli destinati a ricevere quantomeno aggiornamenti trimestrali. Trovate l’elenco in questione nella pagina ufficiale, in cui possiamo osservare come gli stessi Samsung Galaxy S7 e Galaxy S7 Plus siano appunto posizionati nel secondo gruppo. Cosa vuol dire questo? Quando avremo modo di toccare con mano un altro pacchetto software? La conclusione è più semplice di quanto si pensi.

Considerando che gli ultimi upgrade che hanno fatto la loro apparizione in Italia risalgono al mese di giugno, va da sé che faremo il prossimo passo con la patch di settembre. Dando uno sguardo allo storico dell’azienda, potrei ipotizzare che le prime segnalazioni da parte degli utenti che riceveranno l’aggiornamento via OTA le avremo tra un mese esatto. Il tutto, ovviamente, sperando che si possa andare al dì là del solito intervento sulla sicurezza e che alcuni malfunzionamenti possano essere gestiti al meglio.

Staremo a vedere quali saranno le prossime mosse per il Samsung Galaxy S7 ed il Galaxy S7 Edge, anche se ad oggi la timeline delle patch destinate a vedere la luce dovrebbe essere facile lettura. A voi come stanno andando gli smartphone in questo periodo? Notate bug in particolare? Fateci sapere con un commento.

Commenti (1):
Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.