Il licenziamento di Meredith, Alex e Richard in Grey’s Anatomy 16: quale futuro per i medici storici della serie?

Nuovi scenari per i medici veterani di Grey's Anatomy 16 dopo il licenziamento per la truffa assicurativa ordita dalla Grey

37
CONDIVISIONI

Grey’s Anatomy 16 ripartirà esattamente dai fatti del finale della quindicesima stagione e tra i più clamorosi c’è sicuramente il licenziamento di Meredith, Alex e Richard da parte della Bailey.

Tutti a vario titolo coinvolti nella truffa assicurativa ordita dalla Grey per consentire ad una bambina immigrata clandestinamente negli Stati uniti di ottenere un’operazione chirurgica necessaria, i tre medici devono affrontare le conseguenze del loro gesto di disobbedienza civile.

Per il medical drama è in assoluto la prima volta che tre medici – e in particolare tre dei quattro protagonisti storici presenti sin dalla prima stagione della serie – sono licenziati dall’ospedale. Si apre così un terreno assolutamente inedito da esplorare: cosa faranno Meredith, Alex e Richard se non potranno più esercitare la loro professione di chirurghi al Grey Sloan e probabilmente anche altrove visto che sono a rischio radiazione? E la Grey si costituirà davvero per salvare dal carcere l’innocente fidanzato Andrew DeLuca?

Intercettato da ET durante il tour estivo di ABC alla Television Critics Association questo mese, James Pickens Jr. ha anticipato qualcosa sulla situazione in cui si ritroverà il suo personaggio, l’ex capo del Grey Sloan Richard Webber.

Mentore dei suoi chirurghi e in particolare della Bailey, si ritrova licenziato in età da pensione. Del suo ritiro dalla professione si è parlato sin dalle prime stagioni di Grey’s Anatomy, ma per un motivo o per l’altro Webber non ha mai deposto il bisturi, pur dedicando la maggior parte del suo tempo alla formazione dei medici come direttore della scuola di specializzazione dell’ospedale, piuttosto che ad operare i pazienti. Sarà arrivato il momento giusto per ritirarsi?

Non lo sappiamo ancora, ma è una specie di colla che tiene tutto insieme. Questo sarà interessante per lui. Metterà alla prova le sue relazioni, metterà alla prova la sua sobrietà in una certa misura.

Per Webber, dunque, potrebbe rifarsi vivo lo spettro della dipendenza da alcol, che sa sempre aleggia intorno al chirurgo e che anche nella quindicesima stagione lo ha messo a dura prova.

Ovviamente ora il mio personaggio e gli altri siamo stati licenziati, quindi questo presenta una serie completamente nuova di problemi, specialmente per il Dr. Webber. Dovrà rivalutare alcune delle sue cose.

James Pickens Jr. ha definito coerente la trovata creativa del licenziamento dei tre medici da parte del primario Miranda Bailey, nonostante i legami affettivi instaurati tra loro e in particolare tra Webber e la sua allieva prediletta.

Aveva perfettamente senso. Se qualcuno doveva licenziarmi, quel qualcuno doveva essere la Bailey, cui facevo da mentore. Ma è solo l’inizio di una narrazione davvero affascinante e davvero divertente ed efficace che andrà avanti. Sono entusiasta di vedere dove ci condurrà tutti.

Pickens Jr. ha poi commentato il prossimo traguardo di Grey’s Anatomy, che a novembre raggiungerà quota 350 episodi dopo essere già diventata lo scorso autunno la serie di genere medical drama più lunga di sempre.

Questo tipo di tv è irripetibile, ci sono stati così tanti cambiamenti, le opzioni per guardare i tuoi programmi tv preferiti sono cambiate molto, quindi i drammi di lunga data sono – non voglio dire dei dinosauri – ma fanno parte di un meraviglioso passato della televisione. C’è un passaggio di testimone e far parte di qualcosa di così iconico che ha così tanta storia, mi fa sentire piuttosto benedetto. Piuttosto fortunato.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.