Immortale Huawei Mate 9 con EMUI 9.1: aggiornamento anche in Italia dal 18 agosto

Arrivano anche dall'Italia le prime segnalazioni di chi ha fatto questo step con il noto smartphone Android

9
CONDIVISIONI

Arriva un segnale davvero importante in queste ore per coloro che sono ancora in possesso di un Huawei Mate 9. A tre anni dal loro arrivo sul mercato, infatti, anche qui in Italia possiamo iniziare a toccare con mano l’aggiornamento caratterizzato dalla presenza di EMUI 9.1. Una svolta inaspettata fino a poche settimane, quando le prime fonti in Rete hanno iniziato a parlare del rollout globale dell’upgrade, come vi abbiamo prontamente riportato sulle nostre pagine.

Ebbene, oggi 18 agosto è giunto il momento delle conferme anche nel nostro Paese. Lo sforzo da parte del colosso asiatico c’è stato per davvero e a strettissimo giro tutti i possessori di un Huawei Mate 9 potranno fare questo step. Secondo quanto raccolto tramite le segnalazioni del pubblico, l’installazione dovrebbe avvenire via OTA in modo classico, ma agli impazienti consiglio di tanto in tanto un’affacciata su HiCare per verificare la disponibilità di EMUI 9.1.

Un autentico colpaccio per chi è ancora legato al dispositivo, se pensiamo che per gli altri top di gamma lanciati dal brand cinese nel 2016, come i vari Huawei P9 e P9 Plus, da tempo non si parla dell’eventuale rilascio di EMUI 9. Insomma, con ogni probabilità sarà questo l’ultimo firmware per Huawei Mate 9, sperando ovviamente che non ci siano impatti negativi sul fronte delle prestazioni generali e sulla durata della batteria. Resta il fatto che da qualche ora il pacchetto software da 3,6 GB e legato alla sigla B252 si possa scaricare anche in Italia.

Anche a voi è pervenuta la notifica per installare via OTA l’aggiornamento con EMUI 9.1 per Huawei Mate 9? Raccontateci le vostre prime sensazioni post download, così da comprendere al meglio la natura e gli effetti del tanto invocato pacchetto software. Solo così capiremo come stiano evolvendo le cose per lo smartphone commercializzato tre anni fa.