Ufficiale Harmony OS, il sistema operativo Huawei dal 9 agosto potrebbe anche sostituire Android?

Huawei mostrea i denti e fa capire di essere pronta all'indipendenza da Google in qualsiasi momento

49
CONDIVISIONI

Il nuovo sistema operativo Huawei, alternativo ad Android, è realtà proprio oggi 9 agosto. Non più voci o ipotesi sull’esperienza software proprietaria: questa ha preso vita (come ampiamente anticipato) nel corso della HDC 2019, ossia la tradizionale conferenza annuale degli sviluppatori pianificata da Huawei (appunto) in Cina.

Sembrava dovesse chiamarsi Hongmeng OS in un primo momento ma è Harmony il vero e proprio nome del sistema operativo Huawei che sarebbe potenzialmente pronto anche a sostituire Android su qualsiasi tipo di dispositivo del produttore di prossima uscita. Il progetto dell’OS non è affatto improvvisato, anzi molto complesso e ben strutturato.

Dalle informazioni appena pervenute proprio dalla conferenza HDC 2019 apprendiamo quanto segue: il sistema operativo Huawei Harmony è il primo in assoluto ad essere basato su microkernel per tutti gli scenari. Come sottolinea il CEO dell’azienda Richard Yu, ciò significa che può essere utilizzato su una vasta gamma di dispositivi. In primis la nuova esperienza supporta msartphone e tablet ma anche altoparlanti intelligenti, automobili, computer, smartwatch, auricolari wireless. Questa sua estrema versatilità è possibile grazie al funzionamento dell’OS possibile anche con il supporto di memorie RAM davvero ridotte, addirittura da tagli pochi KB fino a tanti GB.

La domanda delle domande è la seguente: il nuovo sistema operativo Huawei Harmony supporterà anche app Android? Dal palco della HDC la risposta è secca: certamente si anche se non immediatamente. Più dubbia è invece la disponibilità dei servizi generali Google ma di contro, durante la presentazione dell’OS, è stato chiarito come HTML5 e Linux potranno pure essere eseguiti per la nuova esperienza. Naturalmente il nuovo OS è open source così da attirare l’interesse di tanti sviluppatori e per creare le condizioni adatta per un’ecosistema di app e strumenti molto vario.

I nuovo sistema operativo Huawei Harmony farà il suo primo debutto sulla Honor Vision TV , le cui vendite partiranno domani in Cina e la cui distribuzione oltre i confini asiatici non ancora be chiara.

Nell’immediato futuro invece vedremo la nuova esperienza software anche su smartphone e tablet? Sempre nel corso della conferenza odierna, è stato chiarito come Android sia ancora la prima alternativa per tutti i device dell’azienda. Ciò non toglie che, in caso di necessità, si potrà senza dubbio passare al nuovo OS perché in pratica già pronto, almeno secondo quanto ribadito.

Segui gli aggiornamenti della sezione Huawei sui nostri gruppi:

Commenti (2):
frenhy

Non vedo l’ora di prenderlo per lasciare definitivamente Google è diventato ingestibile grazie mille a huawei bravi Franco

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.