10 curiosità su BH90210, il revival di Beverly Hills: dalla sigla a trama e cast, ecco la reunion attesa vent’anni

Debutta su Fox BH90210, il revival di Beverly Hills, decisamente l'evento televisivo di questa estate: tutto ciò che c'è da sapere sul ritorno del cult anni 90

189
CONDIVISIONI

Poco più di cinque mesi dopo l’annuncio ufficiale, è arrivato il momento del debutto per BH90210, il revival di Beverly Hills che in quest’estate 2019 promette di riunire in una sola comunità nostalgica e sognante i ragazzi e le ragazze cresciuti con i personaggi del teen drama per eccellenza, la serie che rese un cult della cultura pop il racconto delle tribolazioni di un gruppo di liceali, nel passaggio tra adolescenza ed età adulta.

Un progetto fortemente voluto dalle attrici Jennie Garth e Tori Spelling, che a quasi vent’anni dalla conclusione della serie hanno convinto non solo il resto del cast ad unirsi al revival, ma anche la Fox a distribuirlo, permettendo così a Beverly Hills di tornare sulla sua emittente originaria.

BH90210, il revival di Beverly Hills, debutta il 7 agosto negli Stati Uniti col primo di sei episodi, dal titolo The Reunion, ma non ha ancora una programmazione italiana (non è escluso che arrivi sulla Fox italiana prossimamente).

Intanto, ecco 10 curiosità su questo nuovo progetto che è tutto tranne che inquadrabile in uno standard.

La sigla

Cominciamo dai fondamentali: la sigla di testa è la stessa della serie originale per quanto riguarda la musica, con l’iconica marcetta che accompagnava ogni episodio di Beverly Hills 90210. E non poteva essere altrimenti. A differenza dell’originale, però, questa non contiene frammenti di scene della serie, né la nuova né quella degli anni Novanta, ma si limita a mostrare i protagonisti scambiarsi pacche sulla spalla, abbracci e risate, richiamando l’originale. Inevitabile non notare l’assenza di Luke Perry, venuto a mancare lo scorso marzo.

L’omaggio a Luke Perry

A questo proposito, il cast ha assicurato che in questo progetto ci sarà un omaggio al compianto collega, interprete del rubacuori malinconico Dylan McKay, morto per un ictus a soli 53 anni proprio pochi giorni dopo l’annuncio del revival. Perry non vi avrebbe preso parte per via dell’impegno sul set di Riverdale, ma l’attore Brian Austin Green ha rivelato che stava pensando all’idea di un cameo. Non ha fatto in tempo a decidere.

Shannen Doherty

Impegnata negli ultimi anni in una tenace battaglia contro il cancro al seno, inizialmente non aveva accettato l’offerta: la Brenda Walsh di Beverly Hills, però, ha cambiato idea e ha deciso di tornare coi suoi ex compagni per questo revival solo dopo la morte di Perry. Lo ricorderà anche con un’apparizione nella quarta stagione di Riverdale.

Cos’è BH90210?

Se lo sono chiesto in molti: non un sequel, non un reboot, ma nemmeno un revival in senso classico. Piuttosto, un progetto di meta-televisione, in cui gli attori interpretano loro stessi alle prese con la decisione di realizzare o meno un reboot di Beverly Hills dopo essersi incontrati ad una convention dedicata alla serie. Ian Ziering (Steve) lo aveva definito una sorta di fake-reality con gli attori impegnati a recitare nei panni di loro stessi. Jason Priestley ha parlato di un esperimento che contiene una serie dentro l’altra, un tentativo di fare meta-tv a partire da un nucleo narrativo che riguarda la serie originale e i suoi protagonisti oggi.

La trama di BH90210

Dopo aver seguito strade diverse, gli attori protagonisti della serie cult si ritrovano dopo quasi 20 in una convention a Las Vegas per incontrare i fan in occasione del 30° anniversario del telefilm. Ed è proprio qui che Tori Spelling ha un’idea: fare un revival tornando a vestire i panni dei propri celebri personaggi. Questo però porterà a galla vecchi amori, attriti e ostilità…

Il cast

Tornano i volti originali della serie, qui in ordine alfabetico: Gabrielle Carteris è Andrea Zuckerman, Shannen Doherty è Brenda Walsh, Jennie Garth è Kelly Taylor, Brian Austin Green è David Silver, Jason Priestley è Brandon Walsh, Tori Spelling è Donna Martin, Ian Ziering è Steven “Steve” Sanders. Al loro fianco anche Christine Elise (Emily Valentine), Carol Potter (Cindy Walsh, la mamma di Brenda e Brandon) e Ivan Sergei. Assente invece Tiffani-Amber Thiessen, la Valery Malone della serie originale.

L’ambientazione

Da uno dei promo della serie si evince che, oltre a Las Vegas per la convention dedicata al trentennale, il gruppo si ritroverà insieme anche al Peach Pit, la storica tavola calda che era punto di incontro per i liceali della serie originale, ricostruito in chiave moderna ma con qualche riferimento al passato (come lo storico juke-box).

Com’è nato BH90210?

Jennie Garth e Tori Spelling, le interpreti di Kelly e Donna, hanno lavorato per due anni a questo progetto, credendo di poter riportare in tv Beverly Hills con l’intero cast originale e riuscendo a convincere della bontà dell’idea CBS Studios e Fox. Oltre che interpreti, infatti, sono anche ideatrici e produttrici del revival, insieme a Mike Chessler e Chris Alberghini. L’intero cast figura tra i produttori esecutivi della nuova serie accanto a Patrick Sean Smith, Alberghini e Chessler. Questi ultimi sono gli sceneggiatori di BH90210, con Smith che funge da showrunner. Tori Spelling, lo ricorderanno i seguaci della serie originale, è la figlia del creatore di Beverly Hills 90210, Aron Spelling.

Un po’ di date

Beverly Hills 90210 è andato in onda per la prima volta negli Stati Uniti, su Fox, nel 1990, debuttando in Italia nel 1992. Trasmessa dal 1990 al 2000, ha avuto dieci stagioni. Nel 1992 è uscito il suo spin-off Melrose Place, mentre nel 2008 ha debuttato 90210, un sequel con protagonisti giovani studenti dello stesso liceo, il Beverly High School, e con apparizioni dei personaggi di Kelly Taylor, Brenda Walsh e Donna Martin. Quest’ultimo, però, non avrà alcune legame col revival di Fox BH90210.

Cosa aspettarsi da BH90210?

La sinossi di Fox prova a spiegare cosa vedremo in questo esperimento inedito, che potrebbe deludere i nostalgici duri e puri per la sua mescolanza di generi e idee, ma sicuramente farà emozionare al solo ascolto della sigla di Beverly Hills.

Jason Priestley, Shannen Doherty, Jennie Garth, Ian Ziering, Gabrielle Carteris, Brian Austin Green e Tori Spelling, le star originali di “Beverly Hills, 90210”, il teen dramma rivoluzionario che ha raccontato la vita della California del Sud, tornano su FOX, la rete che li ha ospitati per l’intero decennio degli anni ’90, in una nuovissima serie-evento che parte dal concetto di un revival della serie per un nuovo meta-racconto completamente inedito. Quando il cast tornerà insieme, ci sarà una grande svolta: i sette ex idoli degli adolescenti interpreteranno versioni potenziate di loro stessi nella nuovissima serie – con una sana dose di irriverenza – che è ispirata dalle loro vite reali e dalle relazioni tra loro. Dopo aver preso strade diverse da quando la serie originale è finita 19 anni fa, Jason, Shannen, Jennie, Ian, Gabrielle, Brian e Tori si riuniscono quando uno di loro suggerisce che è ora di far ripartire “Beverly Hills, 90210”. Ma cercare il modo di farlo funzionare potrebbe creare una soap ancora più deliziosa rispetto al revival stesso. Cosa succederà quando i primi amori, le vecchie storie, gli amici torneranno insieme, mentre questo cast iconico – che il mondo intero ha visto crescere insieme – tenta di ricominciare da dove si era lasciato?

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.