Veep 7 su Sky dal 7 agosto, cosa aspettarsi dal più irriverente mockumentary sulla politica americana

Dopo una pausa di due anni Veep si conclude con una stagione così estrema da scatenare più di un momento di disagio

1
CONDIVISIONI

Veep 7 è pronta al debutto su Sky Atlantic – e poi su NOW TV e Sky Go – a partire dal 7 agosto in seconda serata. L’irriverente comedy che attraverso la tecnica del falso documentario osserva le manovre politiche della (vice)presidente degli Stati Uniti Selina Meyer torna così sugli schermi con un’ultima, esaltante stagione.

Se al debutto la serie di Armando Iannucci – poi affidata a David Mandel – è stata etichettata dalla critica come un’evasione catartica dalla politica statunitense, nei suoi più recenti episodi pare esser diventata una riproduzione delle dinamiche di governo dell’attuale amministrazione.

La figura di Selina Meyer, vicepresidente e poi presidente incompetente, crudele e disposta a tutto pur di aggrapparsi al potere, non è più considerata un’immagine paradossale degli eccessi dei politici. Per resistere a questa sorta di realismo involontario, gli autori hanno deciso di giocare il tutto per tutto e realizzare una stagione conclusiva più sconvolgente che mai, andando oltre qualsiasi livello di decenza.

Già in passato abbiamo assistito ai beceri tentativi di Selina di scalare le vette del potere distruggendo qualsiasi forma di opposizione, denigrando nemici politici e personali, maltrattando familiari e collaboratori. In Veep 7 questi atteggiamenti vengono però esasperati per oltrepassare i confini della realtà – l’attuale marasma politico statunitense non è così distante da questo stato di cose –, finendo così per aprirsi a battute, dialoghi, episodi apertamente classisti, razzisti e sessisti. La satira, insomma, arriva al culmine causando negli spettatori un senso di vero e proprio disagio.

L’intreccio di Veep 7 si snoda attraverso le complicate primarie per la scelta del candidato presidenziale. Attorno a questo nucleo narrativo si agglomerano le vicende umane e professionali di Selina e di tutti i corrotti, ignoranti, opportunisti, o quantomeno imperfetti personaggi conosciuti nelle stagioni precedenti.

Per quanto sia difficile limitarsi a ridere, Veep 7 delizia e sconvolge in ciascun episodio nella solita impeccabile maniera. Julia Louis-Dreyfus, Tony Hale, Anna Chlumsky, Timothy Simons, Matt Walsh, Reid Scott, Kevin Dunn e Gary Cole sono parte di un meccanismo ancora perfettamente oliato, che fa di Veep una delle migliori comedy dell’ultimo decennio nonché la principale candidata alla conquista di svariati Emmy Awards.

Ecco il trailer della settima stagione di Veep, in onda dal 7 agosto su Sky Atlantic.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.