La prima volta di Sfera Ebbasta a X Factor: “Spero di non fare figuracce”

Il trapper nomina Vasco Rossi, nella speranza di diventare come lui

Sfera Ebbasta a X Factor, per la prima volta al tavolo dei giudici. La nuova edizione del talent show di Sky Uno partirà il 12 settembre, in prima serata, e mostrerà una serie di nuovi aspiranti concorrenti alle prese con le prime fasi delle selezioni fino alle puntate dei Live Show.

A guidare il programma ci sarà ancora una volta Alessandro Cattelan. In giuria Mara Maionchi, Sfera Ebbasta, Samuel dei Subsonica e Malika Ayane. Se Mara Maionchi è ormai una certezza alla guida dei team di talenti, per Sfera Ebbasta, Samuel e Malika Ayane si tratta di un vero e proprio battesimo del fuoco. I tre cantanti si troveranno a guidare per la prima volta una serie di concorrenti da portare fino alla fase dei Live Show.

Sfera Ebbasta rilascia le prime dichiarazioni a caldo sul suo ruolo di giudice di un talent show e racconta di essere molto emozionato. Non vede l’ora di cominciare e spera di non fare figuracce. Per Sfera Ebbasta l’esperienza non è dettata dall’età anagrafica ma dal percorso di vita di ognuno di noi. Non si sente pronto al 100% ma abbastanza preparato. Se dovesse lasciare un consiglio agli aspiranti artisti, sarebbe: essere se stessi e non demordere.

Il trapper è emerso prepotentemente grazie ad un genere musicale giovane, che parla ai suoi coetanei e ai ragazzi più piccoli: “Mi immagino che molti giovani si sentano capaci nel momento in cui si avvicinano alla trap”, spiega a proposito del rapporto delle nuove generazioni con un genere così recente.

Il rapporto con la musica tuttavia non è da paragonare al successo che si ottiene o si otterrà al termine di un percorso.
Si pensa che i social rendano tutto immediato, spiega Sfera Ebbasta, ed in effetti è vero. Si pensa che “un giorno fai una canzone e il giorno dopo sei famoso, ma non è così; devi costruirti il tuo successo e per costruirlo ci vuole tempo”.

Pensando ai suoi idoli musicali, il trapper nomina Vasco Rossi e dice: “Spero di diventare una leggenda come lui; criticato per i temi e per la musica ma allo stesso tempo amato, mi sembra di rivedere il mio percorso” conclude Sfera Ebbasta, desideroso di mettersi alla prova nella nuova edizione di X Factor al via il 12 settembre.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.