Colpaccio EMUI 9.1 su Huawei Mate 9 dal 31 luglio, cosa cambia

Novità grafiche ma anche funzionali alle migliori prestazioni del device in ogni momento

35
CONDIVISIONI

In molti non ci credevano eppure EMUI 9.1 su Huawei Matre 9 è da oggi 31 luglio realtà. Il rilascio, per ora limitato ad una particolare area geografica, è pronto a divenire globale e fare la differenza in termini di nuove funzioni ma soprattutto prestazioni.

La notizia del via al rilascio dell’aggiornamento EMUI 9.1 su Huawei Mate 9 giunge dalla fonte Huawei Central che indica, più precisamente, anche il pacchetto portatore dell’update, in particolare quello EMUI 9.1.0.252. La release 252 è dunque quella da tenere sotto osservazione perché in arrivo sulla serie premium Huawei Mate 9 e dunque sul Mate 9 Pro e Porsche Design  ma almeno per il momento non sul piccolo di casa Huawei Mate 9 Lite.

La distribuzione dell’aggiornamento, come è oramai consuetudine negli ultimi tempi, è partita in Asia in queste ore, dunque proprio agli sgoccioli di questo mese di luglio. Ciò non toglie che il prossimo rilascio dovrebbe giungere anche dalle nostre parti celermente, senza alcuna ulteriore attesa.

Quali sono le principali novità riferite ad EMUI 9.1 su Huawei Mate 9? L’ultimissima interfaccia del produttore cinese porta con se alcune novità di tipo grafico e la stessa interfaccia risulta essere ora più user-friendly. Tra le funzioni che approdano sulla serie con il nuovo aggiornamento c’è senz’altro la GPU Turbo 3.0: ciò vorrà dire migliori prestazioni durante le sessioni di gioco ma anche più titoli mobile da testare. Sempre l’imminente corposo pacchetto introduce il nuovo sistema EROFS file system. Quest’ultimo ha lo scopo di migliorare le performance del telefono in qualunque situazione ma anche diminuire sensibilmente lo spazio della memoria dedicato al sistema operativo. Non mancano poi con il nuovo update novità minori ma pur sempre interessanti come Huawei Vlog, per personalizzare video con colonne sonore e altri effetti in maniera professionale ma semplice e per finire nuove potenzialità AI Assistant. Insomma, non appena la notifica del rilascio arriverà, converrà di certo procedere all’adeguamento software.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.