Sul volantino MediaWorld del 1 agosto i Huawei P30 Lite e P30 Pro ed il Samsung Galaxy S10 Plus

Il prossimo volantino MediaWorld del 1 agosto propone offerte su tanti dispositivi Android ed iPhone

48
CONDIVISIONI

Non crediate che il volantino MediaWorld vada in vacanza: le offerte non conoscono battute di arresto. L’ultimo (titolato ‘BYE BYE RATE a tasso 0%, compri oggi e paghi da gennaio‘), per esempio, partirà il 1 agosto e resterà valido fino al 21 del mese, sia nei negozi fisici che online (potete sfogliarlo a questa pagina). Le occasioni, come spesso accade, non mancano: si tratta solo di essere consapevoli che le offerte online possono essere, anche di gran lunga, più vantaggiose. La nostra prima menzione va al Huawei P30 Lite, proposto al prezzo di 299 euro (non la cifra del momento, ma comunque un importo ragionevole, su cui quantomeno si può riflettere).

Non poteva nemmeno mancare il Samsung Galaxy S10 Plus: in questo caso il costo è di 949 euro. Allo stesso modo, volendo provare qualcosa di nuovo, potreste prendere d’occhio il OnePlus 7 Pro, vostro a 759 euro. Ci sarebbe anche l’OPPO Reno Z a 299 euro, oppure il Samsung Galaxy A10 a 159 euro. Tra i pezzi forti del volantino MediaWorld del 1 agosto rientra a pieno titolo il Huawei P30 Pro a 799 euro, come pure il Huawei Mate 20 Lite a 199 euro. Per gli amanti dei cinafonini ecco spunto il Redmi Note 7 a 189 euro. Il volantino MediaWorld include anche Honor 20 Lite a 249 euro.

Un capitolo a parte meritano i prodotti di casa Apple: iPhone XR da 128GB viene proposto a 849 euro, iPhone XS da 256GB a 1199 euro (20 rate mensili da 59.95 euro), mentre iPhone XS Max da 64GB a 1149 euro (20 rate mensili da 57.45 euro ciascuna), citando i device di ultima generazione. Le possibilità di un vero affare forse saranno anche poche, cosa che comunque bisogna mettere in conto volendo concludere l’acquisto nell’ambito di un megastore così gettonato, senza rischiare con offerte online, anche di dubbia provenienza.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.