Il secondo spin off di The Walking Dead si rivela in un nuovo video che annuncia la messa in onda nel 2020

Come sarà questa nuova generazione dello spin off di The Walking Dead? Ecco i protagonisti in un nuovo video promo

44
CONDIVISIONI

Non sappiamo ancora se nel titolo porterà il marchio di The Walking Dead ma quello che è certo è che il secondo spin off della serie sta prendendo forma e presto sarà in onda. Un nuovo video ufficiale non solo mostra i suoi protagonisti ma annuncia la messa in onda della serie nel 2020 e, precisamente, in primavera.

Manca quasi un anno all’uscita dello spin off di The Walking Dead ancora senza titolo (ma che potrebbe intitolarsi Monument) e che porterà il pubblico alla scoperta dei sentimenti e dei valori della prima generazione post-apocalittica. Un insieme di giovani ragazzi sono pronti a raccontarsi senza avere alcun ricordo e nessuna ancora al passato, al mondo civile prima dell’apocalisse zombie e questo lascia pensare che possa essere proprio Judith l’anello di congiunzione tra The Walking Dead e il suo spin off.

Ecco il trailer:

A differenza del fratello Carl, Judith è nata e cresciuta con l’apocalisse zombie già iniziata e lo stesso è successo al fratello R.J, al figlio di Maggie e anche a quello di Rosita che ritroveremo quando The Walking Dead tornerà in onda ad ottobre. Toccherà a loro dare vita ad uno spin off girato nel futuro e che avrà come incipit un disastro aereo?

Le riprese dello spin off creato da Scott Gimple con il veterano Matthew Negrete, che fungerà da showrunner, sono già iniziate in questi giorni e proprio al Comic-Con 2019 sono state presentate le star che ne prenderanno parte: Aliyah Royale, che vestirà i panni di Iris; Annet Mahendru nei panni di Huck; Alexa Mansour nei panni di Hope, Nicolas Cantu in quelli di Elton e Hal Cumpston in quelli di Silas. Rimane da capire se davvero ci sarà un collegamento con The Walking Dead (in onda da ottobre con la decima stagione) o con Fear The Walking Dead 5 (in pausa fino ad agosto).

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.