Euphoria finirà con la terza stagione? Per la HBO i teen drama non durano per sempre

Niente dura per sempre: lo sa bene la HBO che avrebbe già programmato la fine di Euphoria, il primo teen drama della rete

24
CONDIVISIONI

Niente dura per sempre. Lo sa bene la HBO, che avrebbe già programmato la fine di Euphoria, lo scandaloso teen drama che ha saputo conquistare pubblico e critica per il suo forte realismo.

In un’intervista concessa a TVLine, il presidente della rete via cavo, Casey Bloys, si è espresso in merito al successo della serie televisiva, anticipando che probabilmente non andrà in onda per molte stagioni. Con le sue dichiarazioni, ha voluto sottolineare che esiste un limite a tutto, anche ai teen drama. La storia di Euphoria è infatti ambientata al liceo, perciò non si può protrarre la storia all’infinito.

I personaggi si trovano al liceo, perciò ci sono solo un totale di stagioni prima che finisca. C’è un limite.

I protagonisti hanno tutti tra i 16-17 anni, quindi probabilmente la terza stagione potrebbe essere quella conclusiva per Euphoria, che si concluderà con l’ultimo anno di liceo.

Tuttavia, Bloys afferma che lui e il creatore della serie, Sam Levinson, non hanno ancora stabilito una data finale, ma tiene a precisare: Seguiremo la guida di Sam, non ci sono dei piani. Ma non vogliamo che dei trentenni interpretino studenti delle superiori.

Non sarebbe la prima volta che attori maturi ricoprono ruoli di adolescenti. Molti fan hanno ricordato “il caso” di Gabrielle Carteris che nella prima stagione di Beverly Hills 90210 aveva 29 anni quando interpretò la sedicenne Andrea Zuckerman.

Euphoria è stata rinnovata per la seconda stagione ancor prima che terminasse il primo ciclo di episodi. Fin dal suo debutto, lo show ha attratto un ampio pubblico di tutte le età, mentre la critica ha elogiato le performance degli attori, specialmente Zendaya e Hunter Schafer. La serie offre uno sguardo crudo e senza veli a un gruppo di adolescenti di oggi, che hanno a che fare con sesso, droga e violenza. La rappresentazione estremamente grafica di queste tematiche ha sollevato diverse polemiche tra i social.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.