Uso WhatsApp con telefono spento in arrivo e anche su iPhone e Android contemporaneamente

WhatsApp un po' più simile a Telegram, implementazione delle nuove funzioni quasi pronta

16
CONDIVISIONI

In molti si chiedono se sia possibile l’uso di WhatsApp con telefono spento, oppure se contemporaneamente lo stesso account possa essere utilizzato su Android, su iPhone e perché no anche su Windows Phone. Ebbene, fino a questo momento, le risposte a queste domande erano ufficialmente negative ma ci si sta muovendo inesorabilmente verso una rivoluzione ben precisa. Ne è assolutamente convinto l’autorevole leaker WABetaInfo e quando parla lui, c’è da stare più che attenti.

Proprio secondo l’informatore seriale, gli sviluppatori dell’app di messaggistica più popolare al mondo stanno lavorando di buona lena per rendere possibile una serie di funzioni molto attese dagli utenti. Quella principale riguarda la possibilità di utilizzare WhatsApp con lo stesso account, su più dispositivi allo stesso tempo.

La feature in progettazione permetterebbe appunto l’uso di WhatsApp con telefono spento o comunque senza una connessione internet attiva. In pratica si potrà continuare ad utilizzare WhatsApp Web senza la necessità di assicurarsi che l’app mobile contemporaneamente funzioni (un po’ come succede per Telegram Web). Il tutto funzionerà grazie alla relativa app UWP (Universal Windows Platform) per una decisiva rivoluzione per il servizio di messaggistica.

Oltre all’uitlizzo di WhatsApp con telefono spento, quali sono le altre intressanti novità in arrivo, sempre secondo WABetaInfo? Lo stesso account WhatsApp funzionerà sia su dispositivi iOS e Android contemporaneamente e per quanto riguarda il solo universo iOS, anche su melafonini e iPad allo stesso tempo.

Lanciata la bomba dei grossi cambiamenti in arrivo per WhatsApp, è davvero un peccato constatare che l’informatore (almeno per il momento) non sia in grado di fornire una tempistica esatta per l’implementazione delle novità. Potrebbero passare settimane se non qualche mese prima che dalle rivelazioni odierne si passi ai fatti. L’importante, tuttavia, è constatare la concretezza del cambiamento utilissimo in arrivo e la volontà di evolvere il servizio.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.