Ne Le Ragazze del Centralino 4 una delle protagoniste in pericolo di vita: parla il cast

Arriva su Netflix Le Ragazze del Centralino 4, con molto più dramma delle precedenti: ecco la locandina della quarta stagione

Dopo l’esplosione della compagnia telefonica e il tentato omicidio di Francisco nello sconvolgente finale della terza stagione, Le Ragazze del Centralino 4 debutterà il 9 agosto su Netflix con nuove sfide per le protagoniste Lidia, Carlota, Marga, Angeles e Sara.

Le centraliniste della Compagnia Nazionale dei Telefoni di Madrid, che negli anni ’30 cercano di combattere per ottenere indipendenza e diritti scontrandosi con restrizioni sociali e rapporti familiari inquinati da sentimenti tossici, continueranno a darsi manforte nei nuovi episodi in arrivo quest’estate.

La locandina ufficiale della quarta stagione della serie creata dal prolifico showrunner spagnolo Ramon Campos mostra proprio le cinque protagoniste e il claim de Le Ragazze del Centralino 4, ovvero “è ora di fare le cose a modo nostro“.

Il poster de Le Ragazze del Centralino 4

La protagonista Blanca Suarez, la Lidia/Alba che ha dato inizio al racconto, ha affermato a La Nacion che la quarta stagione sarà “epica“: il gruppo di amiche “dovrà unirsi, sostenersi e salvare la pelle, in particolare quella di una di loro” (forse Angeles, visto che l’interprete Maggie Civantos non sarà nella quinta stagione?). Secondo l’attrice, le amiche centraliniste “non avranno bei momenti e avranno paura di perdersi e rompere la loro unione“.

A confermare i toni drammatici e oscuri de Le Ragazze del Centralino 4 è anche la Civantos, in uscita dal cast dopo questa stagione, secondo cui “nella terza abbiamo avuto più commedia“. Nadia de Santiago, interprete di Marga alle prese con un triangolo amoroso, ha però assicurato che non mancheranno intensi momenti corali: “Ci saranno molte scene tra le quattro, siamo state tutte ai piedi del canyon“.

Come nelle precedenti stagioni, che hanno visto matrimoni, divorzi, nascite, violenze domestiche, rivendicazioni di diritti sociali, perfino tentativi armati di rovesciare la monarchia, anche Le Ragazze del Centralino 4 racconterà un periodo turbolento pieno di cambiamenti, sempre all’insegna di una vocazione femminista che qui si esprime nelle lotte per il riconoscimento dei diritti delle donne nel lavoro, nella società e in famiglia. Anche se la Civantos ci tiene a ricordare che la serie tratta temi universali e che per questo non va “etichettata come una ‘serie per donne’, che cos’è? Non diciamo mica ‘serie per uomini’“.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.