Veronica Mars 4 uccide uno dei personaggi più amati per proseguire con una quinta stagione (spoiler)

Il finale del revival con la morte di un personaggio principale è una scommessa per ottenere una quinta stagione: i fan odieranno Veronica Mars 4?

8
CONDIVISIONI

Veronica Mars 4 ha debuttato al Comic-Con di san Diego lo scorso weekend, una settimana prima del rilascio previsto su Hulu il 26 luglio. E ha sconvolto tutti prima ancora che molti degli affezionati alla serie originale potessero guardare i nuovi episodi.

ATTENZIONE SPOILER.

Il revival di Veronica Mars, arrivato grazie a Hulu dopo tre stagioni su UPN e The Cw e un film del 2014 finanziato dai fan, potrebbe avere un ulteriore seguito, con una quinta stagione dopo il finale shock in cui viene ucciso uno dei personaggi più amati della serie.

Il creatore Rob Thomas ha deciso, non senza fatica, di uccidere il personaggio di Logan (Jason Gohring), lo storico amore della protagonista Veronica (Kristen Bell).

Al termine di una stagione incentrata sulla caccia ai criminali che mettono in subbuglio con attentati e sparatorie la cittadina balneare di Neptune, a rimetterci la pelle è il fidanzato di Veronica, diventato suo marito con una tenera cerimonia di nozze proprio durante questo revival. E proprio dopo aver superato quel bivio tra indipendenza e legami duraturi, scegliendo di costruire una famiglia con Logan, la protagonista lo ha perso in modo straziante: Logan è stato ucciso dal bombardiere seriale Penn Epner (Patton Oswalt) in un’ennesima esplosione, mentre spostava l’auto di Veronica per permettere la pulizia della strada. La trama è poi balzata in avanti fino a un anno dopo, mostrando Veronica intenta a raccontare alla terapista di Logan, Jane (Mary McDonnell), che avrebbe lasciato Neptune per lavorare su un nuovo caso e che non sarebbe tornata presto.

In una stagione ricca di azione e colpi di scena e dal tono molto più oscuro delle precedenti, il creatore Rob Thomas ha scelto di puntare sulla morte di Logan per aprire un potenziale nuovo arco narrativo: l’addio all’amore della vita di Veronica è stato inteso come un sacrificio necessario per garantire la longevità della serie, visto che sia lo showrunner che l’attrice Kristen Bell sperano di proseguire con una quinta stagione.

A TvGuide, Thomas ha spiegato:

Mi sembra di aver fatto una scommessa. E potrei perdere quella scommessa o potrei vincere quella scommessa. Se non vedrete più altri episodi di Veronica Mars perché i fan lo odieranno, allora ho perso la scommessa. Se riusciamo a farne di più e diventa una serie di detective di lunga durata di Veronica Mars da rifare ogni tanto, allora penserò di aver vinto la scommessa.

Insomma, Thomas ha fatto ricorso alla tragedia per non lasciare che un lieto fine rappresentasse una potenziale chiusura per la serie, un finale da lasciare intonso per congedarsi felicemente dal pubblico. Ha voluto invece scompaginare la trama, portando Veronica a dover affrontare un nuovo trauma e dunque ad avere nuove potenziali strade da percorrere.

La morte di Logan, ha aggiunto Thomas, era già prevista sin dall’inizio in fase di scrittura del revival e non vi sono dubbi che il ragazzo sia deceduto: lo showrunner non lascia dubbi sulla sua sorte, con una motivazione ben precisa.

Lo sapevamo molto prima di scrivere gli episodi. Lo quando abbiamo lanciato lo show, faceva già parte del piano originale. E penso che la ragione sia: io e Kristen, quando abbiamo parlato di realizzare un trama di breve durata, come una sorta di mistero da sei a dieci episodi, volevamo essere in grado di fare qualcosa tipo Sherlock; ogni volta che potremmo stare tutti insieme, faremo emergere un mistero per Veronica Mars. Quindi la speranza che abbiamo avuto in questi otto episodi è che possiamo farne di più. E la mia convinzione è che sarebbe meglio avere una Veronica Mars come protagonista di una serie noir di detective che non ha un ragazzo o un marito. Questa è la ragione.

L’attore Jason Gohring, dunque, ha accettato di tornare nel revival pur sapendo che il destino del suo personaggio era segnato sin dall’inizio. Rob Thomas ha voluto che Veronica tornasse ad essere una donna single perché la serie virasse sul genere noir archiviando la sua parte melò.

Adoro Jason Dohring e adoro Logan Echolls come personaggio dello show, è stato come tagliare un braccio per salvare il corpo. Ora, se non riusciremo mai più a farlo perché i fan mi odiano, allora è stato un errore. Se avremo modo di fare di più, sarò ancor più entusiasta di fare lo spettacolo con Veronica come una donna single. Lo spettacolo è iniziato come una specie di ibrido di serie detective soap-noir per adolescenti. E affinché continuiamo a fare queste cose, penso che debba diventare uno spettacolo poliziesco – uno spettacolo noir, un mistery, uno spettacolo poliziesco – e quegli elementi di soap per adolescenti devono essere abbandonati. Ho visto questi otto episodi come un ponte verso ciò che Veronica Mars potrebbe diventare.

Starà dunque alla reazione del pubblico di fronte a questa scelta drammaturgica così definitiva e al riscontro che la serie avrà su Hulu – servizio streaming disponibile solo in USA e Giappone – stabilire se Veronica Mars avrà un seguito oppure no.

Veronica Mars s1 - s3 + Movie - Exclusiva Amazon (19 DVD)
  • WARNER BROS (07/16/2018)
  • Kristen Bell, Percy Daggs III
Commenti (4):
ananke

Finalmente un salto di qualità. La morte di Logan fa proiettare Veronica in avanti. In questa serie sembrava quasi che Veronica fosse l’idiota di turno, ancora adolescenziale nelle relazioni. Vedere una Beronica adulta, concentrata sulla professione che fantastica su Leo o il collega di turno è molto più realistico e da sicuramente un tono più professionale alla serie ti. La storia epica di Logan E Veronica si è esaurita nelle serie precedenti. Cosa ci sarebbe stato ancora da vedere? figlioletti con la faccia di Veronica e la follia di Logan? o con il volto di Logan e la frustrazione perenne di Veronica? non avrebbe avuto alcun senso. cCerto far tornare Logan sui suoi passi e rincorrere Parker per poi sposarla e mandare in bianco Veronica avrebbe avuto un senso. Ma forse banale e scontato. O forse no? Comunque dare spazio a personaggi minori della vecchia serie potrebbe essere un ottima idea o anche a nuovi personaggi più complessi e meno adolescenziali porterebbe il livello della serie a un punto decisamente più alto. L’idea di Veronica all’FBI era promettente.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.