Imperdibili foto Huawei Mate 30 Pro dal vivo in metro: almeno due conferme

Un paio di scatti rivelatori del design dell'ammiraglia ma anche di qualche specifica hardware

14
CONDIVISIONI

Un Huawei Mate 30 Pro in giro su un treno della metropolitana non è certo un’occasione da lasciarsi sfuggire per cogliere qualche dettaglio in più del top di gamma. La “paparazzata” è avvenuta naturalmente in Cina e si riferisce agli scatti presenti a fine articolo.

Dalle immagini trapelate sembra di capire che il Huawei Mate 30 Pro sia sottoposto a test di connettività cellulare. Lo si capisce dai cavi di collegamento di due esemplari del futuro top di gamma ad un Mac portatile, in contemporanea ad un Mate 20 X 5G. L’intento sarebbe dunque quello di verificare la bontà dei servizi di navigazione in condizioni di vita quotidiana, come nel caso di uno spostamento in metro.

Un primo aspetto che viene a galla dalle foto presenti nella galleria conclusiva di questo articolo, è il design del futuro Huawei Mate 30 Pro, almeno nella sua parte frontale. Nonostante la vistosa custodia di protezione che circonda il telefono, è ben visibile il notch ben allungato sopra lo schermo. Quest’ultimo dovrebbe integrare un nuovo sistema a più sensori per il riconoscimento facciale. Allo stesso tempo, è ben visibile il display curvo ai lati, con cornici praticamente invisibili. Quest’ultima scelta di design era già stata ipotizzata ma oggi ne abbiamo un’ulteriore conferma.

C’è un altro elemento di riflessione, grazie alle foto ora diramate sul web e per forza di cose non di qualità ottima, perché frutto di ingrandimenti. Il focus necessario è sul supporto alle connessioni 5G del top di gamma. Il fatto che il device sia testato per la connettività insieme al Huawei Mate X 5G la dice lunga sulla sua specifica hardware. Potrebbe anche darsi, a questo punto, che tutti i modelli della serie abbiano questa funzionalità e non solo quello Pro.

Peccato solo che gli scatti in metro non restituiscano anche la visione del retro Huawei Mate 30 Pro. Resta del tutto dubbia dunque l’adozione di un comparto fotocamera a più sensori squadrato, come nel caso dell’attuale Mate 20, oppure circolare (come avanzato da alcuni rumor). Magari lo scopriremo alla prossima paparazzata dal vivo in Cina o altrove.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.