Watch Dogs Legion e gli NPC, il creative director spiega perché saranno controllabili

Tantissimi personaggi non giocanti pronti a essere controllati nel corso dell'avventura, ma perchè questa scelta?

4
CONDIVISIONI

Un progetto indubbiamente ambizioso quello di Watch Dogs Legion, il nuovo capitolo della serie (il terzo, per essere precisi) pronto ad approdare sul mercato videoludico nel corso dei primi mesi del prossimo anno. Un progetto che è stato ampiamente sciorinato durante l’ultimo E3 2019, con Ubisoft che ha mostrato col petto pieno d’orgoglio le diverse feature che ne andranno a caratterizzare il gameplay.

L’elemento predominante di Watch Dogs Legion sarà insito nel fatto che ai videogiocatori sarà concesso di controllare i diversi NPC (i personaggi non giocanti, ndr) nel corso dell’avventura. Una possibilità di certo non da poco e che apre la strada a interessanti soluzioni ludiche, dal momento che ogni diverso personaggio offrirà personalissimi punti di forza da sfruttare a proprio vantaggio durante le scorribande digitali.

Ma perchè questa scelta da parte degli addetti ai lavori di permettere effettivamente di impersonare una platea tanto vasta di personaggi durante la storia di Watch Dogs Legion? A spiegarlo è stato lo stesso Creative Director del gioco, Clint Hocking che, come riportato da Gamingbolt, l’ha fatta parecchio semplice.

Le premesse alla base del franchise erano quelle di poter entrare nella vita di ogni NPC che si incontrava semplicemente per strada sfruttando il Profiler per saperne ogni dettaglio. Watch Dogs Legion sarà sostanzialmente una diretta evoluzione dell’idea di fondo della serie. Un’evoluzione che portarà ovviamente a confrontarsi con situazioni di gioco molto diverse tra loro, e che cambieranno in maniera radicale da giocatore a giocatore. A tal proposito, sembra saranno venti i diversi finali che si potranno visionare al termine dell’avventura, ognuno conseguenza diretta delle azioni compiute durante il dipanarsi degli eventi.

Ricordiamo che Watch Dogs Legion è atteso sul mercato a partire dal prossimo 6 marzo 2020 su PS4, Xbox One e PC, oltre che sulla futura nuova arrivata Google Stadia. Siete pronti a entrare a far parte della Legione di Ubisoft?

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.