L’ultima volta del cast de Il Trono di Spade al Comic-Con 2019 in difesa del controverso finale: “C’è sempre qualcuno indignato”

Non è stata propria un'accoglienza calorosa quella del cast de Il Trono di Spade al Comic-Con 2019, riunito per l'ultima volta per salutare i fan

112
CONDIVISIONI

Non è stata propria un’accoglienza calorosa quella riservata a parte del cast de Il Trono di Spade al Comic-Con 2019 di San Diego. Dei tanti attori inizialmente annunciati, molti hanno dato forfait all’ultimo minuto – tra cui i creatori, D.B. Weiss e David Benioff, già criticati per le scelte narrative prese nell’ottava stagione.

Presenti al panel nell’affollatissima Hall H, Jacob Anderson (Grey Worm), John Bradley (Samwell Tarly), Nikolaj Coster-Waldau(Jaime Lannister), Liam Cunningham (Davos Seaworth), Conleth Hill (Varys), Maisie Williams (Arya Stark), e Isaac Hempstead Wright (Bran Stark). Gli attori hanno chiarito qualche mistero rimasto in sospeso nell’ultima stagione, tra cui la Williams che ha spiegato come Arya non abbia ricevuto nessun aiuto nell’uccidere il Re della Notte. Per chi si chiedeva se tra la giovane Stark e il fabbro Gendry potesse esserci un futuro, l’attrice ha spento ogni speranza:

“Arya è sempre stata un lupo solitario. Si è sempre sentita un po’ la disadattata della famiglia. E non credo che stare insieme a qualcuno potrebbe farla sentire completa.”

Isaac Hempstead Wright, pur ammettendo di aver adorato le teorie su Bran e il Re della Notte, ha dichiarato: “Non è un indovino. Può vedere il passato, ma non tutto il futuro.”

Per animare lo spirito della Hall H, Conleth Hill ha candidamente “ammesso” di aver lanciato lui la petizione online in cui i fan chiedevano di girare di nuovo l’ultima stagione. L’attore non ha mai nascosto di essere rimasto deluso dalla fine del suo personaggio, Varys, sentimento condiviso anche dal resto degli appassionati de Il Trono di Spade.

La parola è poi passata a Nikolaj Coster-Waldau, che ha chiarito la scelta di Jaime di lasciare Brienne per tornare dall’amata sorella Cersei: “Ha un peso sulle spalle e lei lo avrebbe scoperto qualche settimana dopo. E avrebbe detto, ‘Volto pagina con qualcun altro. È troppo complicato.” La sua dichiarazione ha infastidito qualche presente in sala, che no ha risparmiato un “bugiardo!”. L’attore ha replicato, puntualizzando: “La fine di uno show che ami finirà sempre per indignare qualcuno.”

Infine, Liam Cunningham ha lanciato l’idea per uno spinoff su Davos, qualcosa del tipo Better Call Davos. Un suggerimento che è stato ben accolto dal pubblico della Hall H.

Dopo il panel, i fan non hanno potuto rivolgere domande al cast, come solitamente avviene nel corso degli eventi al Comic-Con. Una decisione che ha infastidito e non poco; c’è il sospetto che la produzione abbia voluto evitare domande ingombranti riguardati una stagione sì spettacolare dal punto di vista visivo (lo testimoniano le nomination agli Emmy), ma deludente a livello di scrittura.

Ecco il video completo del panel de Il Trono di Spade, pubblicato dal profilo Youtube di Variety:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.