Prime foto del cast di We Are Who We Are con Chloë Sevigny: al via le riprese della serie di Luca Guadagnino

Chloë Sevigny è il fiore all'occhiello del cast di We Are Who We Are di Luca Guadagnino

Le prime foto del cast di We Are Who We Are svelano la presenza di Chloë Sevigny  e tanto basta ai fan di Luca Guadagnino per uscire di testa. In queste ore si è alzato il velo sulla serie scritta e diretta dal regista italiano che si metterà a lavoro sul set già alla fine di questo mese nel nostro bel Paese. Il racconto di formazione metterà insieme due adolescenti americani di stanza in una base militare americana insieme alle loro famiglie composte da civili e militari.

Insieme alle notizie già note su trama e incipit della serie, in queste ore sono stati rivelati i nomi degli attori che comporranno il cast a cominciare proprio da Chloë Sevigny. Al suo fianco troveremo Jack Dylan Grazer, Alice Braga, Jordan Kristine Seamón, Kid Cudi, Faith Alabi, Spence Moore II, Francesca Scorsese (la figlia di Martin Scorsese, già vista in Boardwalk Empire), Ben Taylor, Corey Knight, Tom Mercier e Sebastiano Pigazzi.

Ecco le foto divulgate proprio da HBO e Sky Atlantic qualche ora fa:

La serie sarà composta da otto episodi e in Italia sarà un’esclusiva Sky. La produzione sarà firmata da Lorenzo Mieli e Mario Gianani per Wildside mentre la scrittura è affidata a Luca Guadagnino, Paolo Giordano e Francesca Manieri. Lo stesso regista di Suspiria sarà anche produttore esecutivo della serie insieme a Lorenzo Mieli, Mario Gianani, Nick Hall, Sean Conway, Riccardo Neri e Francesco Melzi d’Eril.

Al momento non c’è una data precisa per l’inizio delle riprese ma rumors rivelano che i lavori possano iniziare proprio il prossimo 29 luglio. La messa in onda della serie è prevista per il 2020 negli Usa e, in contemporanea, su Sky Atlantic anche in Italia. Tutto lascia pensare che gli otto episodi potrebbero andare in onda la prossima primavera ma è ancora tutto da confermare.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.