Svelata la sorte di Berlino ne La Casa di Carta 3, o quasi: così torna in scena nella terza stagione (spoiler)

L'incognita sulla presenza di Berlino ne La Casa di Carta 3 è ormai risolta, ma non del tutto...

80
CONDIVISIONI

Che Pedro Alonso tornasse nei panni di Berlino ne La Casa di Carta 3 era ormai chiaro già dallo scorso gennaio, quando la produzione di Alex Pina è sbarcata in Italia per girare delle scene nel centro storico di Firenze. In quell’occasione, le foto e i video amatoriali girati dal pubblico accorso ad osservare le riprese avevano svelato il ritorno di Berlino accanto al Professore, nell’iconica coppia di fratelli (di sangue?) rapinatori capaci di derubare nientemeno che la Zecca di Spagna. E perfino Netflix era stata costretta a divulgare, come prime foto ufficiali della nuova stagione, proprio quelle scattate sul set toscano.

Quel che non era chiaro era in che forma Berlino sarebbe tornato, se da sopravvissuto alla pioggia di colpi d’arma da fuoco che sembrava averlo ucciso nel finale della seconda parte o semplicemente nei ricordi del Professore, in un flashback dedicato al loro legame.

Ora, a pochi giorni dal debutto della terza stagione su Netflix fissato per il 19 luglio, il mistero è svelato (o quasi del tutto), grazie a Variety, che ha visto la serie in anteprima e ha risposto alla domanda che tutti si pongono: Berlino è vivo o morto ne La Casa di Carta 3?

ATTENZIONE SPOILER!

Variety non solo conferma quanto tutti avevamo ipotizzato sulla base del finale della seconda stagione e delle scene girate a Firenze, ma lascia aperta anche un’altra ipotesi sulla sorte del personaggio.

La prima certezza è che Berlino non appare da vivo, ma in un flashback durante un dialogo con Il Professore Sergio Marquina, e questo era abbastanza chiaro ormai da mesi: il fatto che Pedro Alonso non appaia nel trailer se non in quella scena girata in piazza del Duomo a Firenze e che sia stato avvistato soltanto in quell’occasione durante questi mesi di riprese in giro per il mondo ha lasciato ipotizzare che la sua partecipazione fosse limitata ad un ricordo de Il Professore relativo ad un loro incontro in Italia. Lo vedremo già nel primo episodio, ma secondo Variety non è detto che in futuro non si possa riportare Berlino in vita con qualche escamotage narrativo, visto che gli sceneggiatori hanno tenuto una porta aperta in questo senso, suggerendo un potenziale epilogo diverso rispetto alla morte del personaggio nel finale della seconda parte.

Questa l’anticipazione di Variety sulla sorte di Berlino ne La Casa di Carta 3. Ogni altra interpretazione sarà possibile dal 19 luglio, quando tutti gli otto episodi della terza stagione saranno disponibili su Netflix.

Per farla breve. Sì, Berlino ha una grossa scena nel primo episodio. Ma è un flashback di cinque anni prima. Eppure un dialogo nel secondo episodio suggerisce almeno un Easter Egg come possibile finale alternativo per l’epilogo di Andres nella seconda parte. Forse è solo un auspicio. Ma guardate e sognate.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.