Terminate le riprese de L’Immortale: il messaggio di Marco d’Amore tra lacrime e soddisfazione

Le riprese de L'Immortale sono terminate e per i fan di Marco d'Amore inizia il conto alla rovescia

Il suo primo film è pronto e ben confezionato, una soddisfazione per un giovane attore con tanta gavetta alle spalle: le riprese de L’Immortale sono sterminate e Marco d’Amore festeggia sui social. Le lacrime ben nascoste ai presenti, un’emozione grande che lo pervade, questo è il racconto che l’amato Ciro l’Immortale di Gomorra fa sui social alla fine di mesi intensi passati sul set dietro e davanti la macchina da presa per regalare al suo pubblico un film spin off proprio sul giovane boss spalla e spina nel fianco dei Savastano.

Il film annunciato lo scorso anno, arriverà al cinema il prossimo dicembre, il 12 con precisione, e racconterà ancora una volta di Ciro l’Immortale non come prequel di Gomorra come si pensava all’inizio ma come possibile anello di congiunzione tra la seconda e la terza, in cui poi ha trovato la morte per mano di Genny Savastano.

Con un lungo post su Instagram, Marco d’Amore da appuntamento ai suoi fan al cinema il 12 dicembre e scrive:

“Dico che il mio cognome è la mia croce e la mia delizia e che se sono lì e solo una questione d’Amore. Si vedrà tutto in questo film. Tutto. Tutto l’amore che ci abbiamo buttato dentro senza risparmiarci. Il 12 Dicembre in sala questo si andrà a fare. L’amore col Cinema. Qualcuno ride, altri mi guardano e annuiscono. Ma io sono sincero, lo penso davvero. Poi mi giro e torno verso il campo base. Il mio primo film. Ho finito il mio primo film, mi ripeto a mezza voce. Continuo a camminare lento e senza che nessuno mi veda, piango. #Limmortale 12 Dicembre”.

Così termina il messaggio che Marco d’Amore ha voluto condividere con i fan e che in queste ore hanno raccolto molti commenti anche dai suoi colleghi attori e dagli addetti ai lavori. Il risultato lo scopriremo solo a dicembre quando il film sarà in scena nei cinema italiani.

Ecco il post integrale:

View this post on Instagram

"It's wrap! Fine lavorazione!", grida forte Lorenzo, il mio aiuto regia. Siamo in un enorme slargo. Si fa prima un silenzio surreale intorno, poi parte un applauso deciso che cresce e che si fa potente, interminabile. Mi sbattono le tempie, ho gli occhi lucidi, guardo tutti come in un rallenty venirmi incontro per abbracciarmi. Penso alla mia mamma e ai suoi sacrifici, penso alle mie partenze e i pochi ritorni, penso ai sogni, quelli infranti e quelli che ancora inseguo. Penso agli uomini e alle donne e ai miracoli di cui sono capaci. Tutto mi passa davanti velocissimo. Poi Matteo mi scuote: "Marco abbiamo finito, ti giuro io non piango mai, ma guardami!". Ora è tutto più nitido. Parlo poco, solo due parole sincere di ringraziamento. Sono tutti davanti a me. Dico che il mio cognome è la mia croce e la mia delizia e che se sono lì e solo una questione d'Amore. Si vedrà tutto in questo film. Tutto. Tutto l'amore che ci abbiamo buttato dentro senza risparmiarci. Il 12 Dicembre in sala questo si andrà a fare. L'amore col Cinema. Qualcuno ride, altri mi guardano e annuiscono. Ma io sono sincero, lo penso davvero. Poi mi giro e torno verso il campo base. Il mio primo film. Ho finito il mio primo film, mi ripeto a mezza voce. Continuo a camminare lento e senza che nessuno mi veda, piango. #Limmortale 12 Dicembre

A post shared by Marco D'Amore (@damoremarco) on

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.