Requisiti concorso MiBAC 2019 e figure ricercate: indiscrezioni in attesa del bando

Maggiori informazioni sul concorso MiBAC 2019, in attesa che venga pubblicato il bando ufficiale

466
CONDIVISIONI

Si parla sempre più del concorso MiBAC 2019 per l’assunzione di 2.052 dipendenti tra il 2019 ed il 2020 (a cui aggiungere 3.600 unità in programma dal Decreto Concretezza). In totale si parla di 6.000 nuovi innesti nel Ministero dei Beni Culturali, numeri figli della spinta propulsiva offerta anche da Quota 100, che contribuirà al pensionamenti di molti dipendenti pubblici prestanti servizio presso il Ministero. Per la fine di luglio, come vi avevamo già raccontato, saranno pubblicati i primi bandi del concorso MiBAC 2019, facenti naturalmente capo a requisiti differenti.

Nel primo caso sono previste 1.052 selezioni per l’innesto di personale non dirigenziale della II area funzionale, impegnati in attività di accoglienza e vigilanza. Non essendo ancora stato pubblicato il bando, non possiamo girarvi i requisiti necessari per prendere parte al concorso MiBAC 2019, ma, rifacendoci alle condizioni richieste dal Ministero dei Beni Culturali nel 2017 per queste stesse figure professionali, possiamo già farci un’idea dell’occorrente: diploma di scuola secondaria di secondo grado, essere in possesso del certificato B2 di lingua inglese, maturazione di attività lavorativa pregresse nella mansione di custode, personale di accoglienza o guida turistica presso musei o strutture archeologiche. Gli insegnamenti su cui si dovrà lavorare per prepararsi al concorso MiBAC 2019 spaziano dalla storia dell’arte alla conoscenza dei device di salvaguardia dei musei (un requisito che non può proprio mancare per questo genere di mansione), passando per l’applicazione delle misure di accoglienza e per la normativa vigente dei beni e delle pratiche culturali. Potrebbe anche esserci una prova di pre-selezione basata su domande di logica, sebbene sia un aspetto che necessiti di ulteriori chiarimenti (il bando in corso di pubblicazione fugherà il dubbio).

Il secondo bando relativo al concorso MiBAC 2019 dovrebbe essere pubblicato anch’esso a luglio, cui potranno prendere parte solo candidati in possesso di un titolo di laurea (diverso a seconda della figura professionale a cui si aspira). In questo caso saranno 250 le unità in inserimento, con ruolo dirigenziale di III area funzionale e segmento funzionario-amministrativo. Una seleziona analoga fu indetta dal Ministero dei Beni Culturali nel 2016 (all’epoca furono richiesti bibliotecari, addetti agli archivi, esperti storici di arte, antropologi ed archeologi).

Bisognerà attendere il bando per confermare quanto appena detto, tenendo presente che le assunzioni saranno portate a termine nel 2020. Ricordate pure che i bandi di luglio per il concorso MiBAC 2019 non sono che i primi in programma, dato l’annuncio di 6.000 assunzioni in totale. Per prima cosa, c’è da capire la destinazione delle 3.600 unità del Decreto Concretezza, per poi passare alla misura concorsuale del 2020 per l’assunzione di 750 dipendenti. Di posti a disposizione ce ne sono in buona quantità: adesso occorrerà mettere a fuoco le modalità di concorso, oltre che la conferma dei requisiti richiesti per le figure di competenza da collocare all’interno della struttura complessiva del Ministero. Il concorso MiBAC 2019 non è che una delle tante opportunità messe a disposizione nell’ultimo periodo: proprio in questi giorni vi abbiamo parlato del concorso INPS per le nuove 2000 assunzioni in programma, del concorso Regione Campania 2019 (10.000 posti di lavoro) e del concorso funzionario giudiziario (per il reclutamento di 1.850 unità). Potete utilizzare il box dei commenti in basso per rivolgerci tutte le domande del caso.

Per restare sempre aggiornato, aggiungi ai tuoi contatti su smartphone il numero 3770203990 e invia un messaggio WhatsApp con testo “NEWS”. Il servizio è completamente gratuito! In qualsiasi momento sarà possibile disdirlo inviando un messaggio con testo “STOP NEWS” allo stesso numero.

Commenti (7):

Maem90

Al concorso per funzionari giudiziari può essere richiesta la concessione dell’equipollenza di una laurea triennale L16 in scienze politiche?

trenennè

saranno previsti concorsi per le lauree in tecnologia del restauro? visto che in Italia formiamo laureati in tale campo che non possono accedere ai concorsi pubblici?????

G

un diploma come perito turistico, una laurea triennale in beni culturali ad indirizzo archeologico ed esperienze di campagne di scavo archeo saranno prese in considerazione? o continuerò a lungo a fare la commessa di articoli sportivi? apprezzo il mio lavoro e mi piace ma non dimentico tanti sacrifici.

Katia

Bè se vogliono esperienza pregressa siamo apposto io sono troppo giovane per aver lavorato in musei e siti archeologici, anche perché mi avrebbero chiesto esperienza pregressa come un cane che si morde la coda.Quindi mi auguro che diano la possibilità anche a persone giovani ma con la voglia di imparare

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.