Da oggi 14 luglio le rimodulazioni Vodafone su SIM dati in abbonamento: cosa cambierà

Che le usiate o no, le SIM dati in abbonamento subiscono da oggi 14 luglio le rimodulazioni Vodafone di 5 euro in più al mese

29
CONDIVISIONI

Da oggi 14 luglio 2019, come vi avevamo annunciato qualche mese fa, vengono rese effettive le rimodulazioni Vodafone legate alle SIM Internet Abbonamento (piani abbonamento a consumo), che subiscono un aumento del canone mensile di 5 euro, anche se non utilizzate. La comunicazione era già arrivata a marzo scorso, quando il gestore rosso aveva iniziato ad informare i clienti impattati con una nota collocata sul retro della fattura o sul suo sito ufficiale.

A partire dal primo rinnovo successivo alla giornata odierna, gli utenti coinvolti dalle rimodulazioni Vodafone relative alle SIM Internet Abbonamento constateranno l’addebito mensile di 5 euro in luogo del piano tariffario a consumo di 6 euro, che dava diritto a 5GB al giorno di traffico dati. Se interessati dalle modifiche unilaterali del contratto sopra citate, avrete tempo fino al 15 ottobre 2019 per attivare 5 Giga Free, così da ottenere 5GB al mese, al cui termine continuerete a navigare sulla base della tariffazione prevista dal piano attivo. Ricordate: l’opzione non verrà attivata in automatico, dovrete essere voi a richiederla tramite questa pagina dedicata (non oltre il limite di scadenza fissata al prossimo 15 ottobre, termine oltre il quale non sarà più possibile procedere).

Il discorso delle rimodulazioni Vodafone delle SIM Internet Abbonamento può essere riassunto nello schema a seguire: dal primo rinnovo utile al 14 luglio 2019, non bisognerà più pagare la tariffa a consumo, bensì un canone fisso di 5 euro al mese, a prescindere che la SIM dati venga o meno utilizzata, a differenza di quanto non accadesse prima, quando non era previsto alcun canone mensile in caso di mancato utilizzo della SIM (questione su cui molti di voi potrebbero non essere d’accordo). Traete le vostre conclusioni e decidete il da farsi, prima di andare incontro a brutte sorprese. Se avete domande da farci, utilizzate il box dei commenti qui sotto.

Commenti (19):
Cris Rea

Stessa identica cosa. Ricevo fattura per una chiavetta dati sim acquistata nel 2011 e disdetta nel 2012! La prima fattura di euro 0,00. RichiEdo chiarimenti a vodafone tramite operatore e mi dicono che é un errore e di lasciar perdere. Ricevo una seconda fattura in settembre di 6,33 euro. Ritelefono e mi confermano di non preoccuparmi che disattivato loro la sim dati e che mi troverò l’importo riaccreditato su carta di credito. Ovviamente tutto non vero. Richiami di nuovo tre giorni fa e li scopro la verità che tutti voi già sapete. Mi sono recata oggi in un negozio vodafone e mi hanno disetto l’abbonamento dells sim che si convertirà in ricaricabile che dopo 11 mesi di inutilizzo non sarà più attiva. Del rimborso non se ne parla ma non solo, mi avvisano che riceverò un altra fattura per il periodo fino alla disetta di oggi.
Che dire? TRUFFA all’ ennesima potenza. Da oggi sono Tim.
Agirò scrivendo ad AGCOM e vediamo cosa succede

Sara

Ragazzi stessa cosa a me. Vivo all’estero dal 2013. Avevo il contratto internet mobile nel 2011 di durata forse annuale. Non ho disdetto il contratto e non ho usato mai più quella chiavetta. Ho ricevuto una fattura da 1,50 euro che stupidamente ho pagato e ora una da 10 euro!! Non posso contattare il 190 perchè all’estero non ho vodafone e nemmeno iscrivermi al My Vodafone. Sono dei pazzi..5 euro al mese ma stiamo scherzando? Qualcuno di voi ha fatto la recessione contratto? Quanto costa? Ho letto tra i commenti che una strategia è quella di passare la sim internet mobile a ricaricabile. Io non intendo pagare e comunque stanno violando il RGPD regolamento europeo protezione dati che prevede l’informazione chiara e inequivoca dell’utente.

isabella

Salve, hanno fregato anche me con una sim del 2010. Stamattina mi reco c/o un punto vendita Vodafone e l’addetta mi ha consigliato di fare disdetta per raccomandata della sim. Dopo 9 anni, sono senza parole!

      Fabri

      Ciao.
      L’addetto del punto vendita Vodafone mi aveva detto che dovevo inviare raccomandata e pagare dei bollettini per la disdetta e poi attendere max tre mesi. Poi mi ha detto che poteva intervenire anche lui tramite il suo portale al costo di 20 € e la chiusura della sim sarebbe avvenuta nel giro di tre giorni. Così ho fatto ed effettivamente nel sito Vodafone non riesco più ad accedervi con riferimento al numero di quella sim (e di conseguenza non riesco neanche a prelevare una copia cartacea completa della fattura, che ….! non ho parole!).

Angela

Non ho parole… fregata anche io, con un addebito di 8,20 euro per una SIM del 2012 che non ho mai utilizzato. Ho chiamato il 190, mi hanno passato l’ufficio fatturazione che mi ha detto che non possono stornarmi l’importo. Qualcuno è riuscito ad ottenere i soldi RUBATI DA VODAFONE? SONO DA DENUNCIA! Ma come pretendono che io possa ricordarmi di una SIM del 2012 da una frase buttata lì nella bolletta dell’ADSL e che dice: “Per consentirci di continuare a investire sulla rete e offrirti sempre la massima qualità dei nostri servizi, a partire dalla prima fattura emessa dopo il 14 luglio 2019, cambiano le condizioni economiche del tuo piano Internet Abbonamento che avrà un costo di 5 euro al mese.”???? Nessun riferimeto alla SIM in questione!

Fabri

Eccomi di nuovo ma con buone notizie!
Dopo aver inviato reclamo a Vodafone e aver ricevuto un’altra fattura di addebito (forse quello finale) oggi ho ricevuto due note di credito a storno di entrambe le fatture ricevute. La causale dell’emissione è ” errata fatturazione – Storno totale”.
Se Voi non avete ricevuto nulla vi consiglio vivamente di inviare reclamo!

paolorossi669

Ma le agenzie a protezione dei consumatori non ci possono fare niente?
Stessa storia per me.
Avevo comprato una SIM dati ricaricabile nel 2013 solo perchè era associata ad un “dongle” wifi, pagavi per tre mesi e poi ti potevi tenere il piccolo router mobile.
Nessun traffico da 6 anni, mi arriva via mail una fattura da 10 Euro, tra l’altro sulla carta di credito.
Chiamo il 190, mi rispondono che mi avevano avvertito a Luglio con una altra fattura da 1.5 Euro.
Vado a cercare e trovo la mail, peccato che non mandano la fattura via pdf, ma mettono un link al sito Vodafone da cui scaricarla. Quando provo ad accedere compare l’errore il file non è più disponibile.
Quindi riassumendo: mi prelevano 11,5 euro senza mai avermi avvertito
Attualmente io ho una SIM vodafone Azienda, una SIM Dati azienda, la Vodafone Station a casa, il cellulare di mia moglie–> tutto su Vodafone, per una spesa mensile di centinaia di Euro
Qualcuno mi consiglia un altro operatore a cui donare il mio denaro faticosamente sudato?

Andy

Stessa situazione di Patty arrivata richiesta ad agosto di 0,33 € per scheda SIM attiva dal 28 dicembre 2013.
Nella stessa si evidenziava che il pagamento era dovuto per il periodo agosto 2016 – 16 luglio 2019.
Adesso (primi di ottobre) arriva mail con richiesta di pagamento di ben 10 €
Periodo fatturazione dal 17/07/2019 al 16/09/2019

Mi sono recato immediatamente in un negozio Vodafone facendo presente la situazione molto paradossale e la commessa, che si vergognava del brand che rappresentava, mi ha fatto un primo passaggio su scheda ricaricabile e quindi ha chiuso il tutto.
Le ho chiesto se dovevo pagare quealcosa ma mi ha detto che aveva annullato tutto lei…. speriamo…resterò vigile per questa operazione che ritengo ai limiti della legalità.

gabryst

il diritto a richiedere le somme è prescritto dopo cinque anni e ad ogni buon conto, anche se, come nel mio caso non ricordo neanche più( si parla di una sim dati il cui abbonamento sarebbe stato sottoscritto nel 2011..con fattura emessa ad ottobre 2019)se effettivamente può essere una scheda sottoscritta da me sarebbe opportuno disdettarla.

Fabri

Mi unisco al coro di “fortunati”: ho ricevuto anch’io una fattura per una sim relativa ad un abbonamento Internet con chiavetta disattivato il 17/02/2012! Ricevuta fattura in portale fatturazione elettronica senza alcun dettaglio e senza ricevere copia cortesia (perché naturalmente Vodafone, ammesso e concesso l’avesse inviata, l’aveva spedita all’indirizzo mail che non utilizzo da anni e ormai chiuso).Ho dovuto rivolgermi ad un negozio Vodafone per capire di cosa si trattasse (dopo aver perso più di un’ora per tentare di poter parlare con un operatore a voce ma senza poter mai arrivare ad una voce umana ma solo digitando codici sulla tastiera) e quando mi hanno detto che era per la sim sulla chiavetta Internet ricevuta in omaggio con la sottoscrizione di un abbonamento nel lontano 2011 non ho più avuto parole! ho trovato un appunto scritto da me del 17/02/2012 in cui, indicando anche numero operatore, mi ero annotata che l’abbonamento era stato chiuso e nulla più mi poteva venire richiesto, quindi, nemmeno per la sim non utilizzata! E di avvisi Vodafone nemmmeno l’ombra perché, come qualcun altro ha detto, avrà avvisato con un sms (su un numero di sim card usata solamente per Internet!!!!!) o con un messaggio verso un account mail non più attivo! Anch’io non accetto tutto e mi sto attivando per inoltrare un reclamo alla compagnia telefonica perché anche per me è una questione di principio!!!

Anonimoligure

Idem. Pervenuta fattura (che ho letto percaso su un vecchio indirizzo email che uso saltuariamente) di € 9,22 per una sim dati che non ho mai utilizzato risalente al 2013 e affibbiate in omaggio nel corso di stipulazione di un contratto di telefonia mobile. Peraltro non sono cliente Vodafone dal 2016.
Parlato con un operatore che mi ha consigliato di fare disdetta per raccomandata ma c’è pure il rischio di pagare una salata penale per rescindere un contratto di serviziomai voluto, mai utilizzato e vecchio di 6 anni e modficato unilateralmente.
Consiglio da una parte di rivolgersi alla AGCOM per denunciare in massa il fatto e dall’altro di pubblicare su ogni social, il comportamento di certi gestori. Gli utenti devono sapere.

Pino44

Mi unisco ai precedenti commenti. Ricevuto oggi 18 settembre 2019 fattura di 8,41 Euro da Vodafone per una Sim dati di cui non ricordo nulla. Abbonamento Internet del 2011 mai più utilizzato!
Mi sono rivolto ad un centro Vodafone che mi detto che le Sim dati non scadono mai. Non sono stato avvisato né per telefono né per email della rimodulazione messa in atto.
Per bloccare tale sim mi è stato consigliato di convertirla formalmente in una ricaricabile, ovviamente da non utilizzare.

MJAB

Arrivata oggi fattura per un totale di Euro 1,50 per il periodo agosto 2011 – luglio 2019. Peccato che come precedente post siano anni e anni che non ho più quella SIM.
Inoltra preannuncia nuova fattura il mese prossimo. Per cosa? Per un NON servizio su una SIM che non ho, che non ha generato traffico da anni e che Vodafone doveva aver già disattivato. E’ passato così tanto tempo che non ricordo nemmeno se avevo disattivato l’abbonamento.
Vodafone più la conosci, più la eviti.

Patty

Io sono basita! Mi sono vista arrivare a casa da Vodafone una richiesta di pagamento di 0,33€ con bollettino, che da solo costa 1,50€, su una SIM dati che ho acquistato nel 2011 e non uso da ben 8 anni proprio per il motivo che viene descritto in questo articolo!! Ma una SIM dopo un anno di non utilizzo non viene disattivata? E sapete come hanno pensato di avvisarmi? Con un sms su quella stessa SIM!! Non ho parole!! Non sanno più che fare per portarti via soldi!! Chiederò ovviamente il rimborso anche se sono solo 0,33€ per una questione di principio!! Comunque non è la prima volta che Vodafone fa la furbetta con i suoi clienti ed uno dei motivi per cui non sono più sua cliente!

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.