Colin O’Donoghue torna in pista con The Right Stuff per Leonardo DiCaprio dopo Once Upon a Time

Nuovo ruolo per Colin O'Donoghue in The Right Stuff, la serie sulla NASA prodotta da Leonardo DiCaprio

2
CONDIVISIONI

Dimenticate il suo stile piratesco in Once Upon A time perché Colin O’Donoghue sta per tornare in tv ma nella nuova serie sulla NASA firmata da Leonardo DiCaprio, The Right Stuff. Sarà proprio la società di produzione del premio Oscar a finanziare la serie per National Geographic e che riporterà il pubblico all’apice della Guerra Fredda quando il governo degli Stati Uniti ha messo insieme il Progetto Mercury per dare battaglia ai Sovietici.

Questo ha reso grande un gruppo di collaudatori militari, noti come i Mercury Seven, i cui volti sullo schermo saranno di personaggi ben noti al mondo seriale e non solo. In particolare, il cast di “astronauti” è di tutto rispetto e comprende ora anche Jake McDorman (pronto a vestire i panni di Alan Shepard) e lo stesso Colin O’ Donoghue che ha preso il posto che era stato assegnato a Joe Dempsie, “fatto fuori” per via di alcuni problemi con il permesso di visto.

Toccherà all’ex star di Once Upon a Time vestire i panni del tenente Gordon Cooper al fianco di McDorman e Patrick J. Adams (Suits) che vestirà i panni dello stimato collaudatore John Gleen. Oltre a loro, nel cast di The Right Stuff troveremo anche Aaron Staton nei panni del pilota Wally Schirra, Michael Trotter nei panni di Gus Grissom, Micah Stock in quelli del taciturno pilota e ingegnere Deke Slayton, e James Lafferty in quelli de “Il Poeta” Scott Carpenter.

Le riprese della serie inizieranno in autunno in Florida, a Cocoa Beach, mentre la storia si baserà sul libro di Tom Wolfe del 1979, di cui era già stato fatto un adattamento nel 1983. La première della serie è fissata per il prossimo anno, il 2020, sempre su National Geographic, almeno in Patria. Non ci sono novità sulla programmazione italiana ma potrebbe essere la stessa rete a mandare in onda la prima stagione.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.