Un corpo solo in vetro per il Huawei Mate 30 Pro, vera sfida del design

Riprogettazione innovativa dell'ammiraglia ma che fine faranno alcuni elementi?

46
CONDIVISIONI

Il Huawei Mate 30 Pro potrebbe togliere il fiato per il suo design innovativo. Questo è quanto sta emergendo nelle ultime ore, grazie ad un’anticipazione proveniente dalle catene di approvvigionamento dell’azienda e da un informatore anonimo intercettato da Huawei Central.

Quale sarebbe l’assoluta novità del Huawei Mate 30 Pro? L’ammiraglia assoluta della prossima serie attesa per l’autunno di quest’anno potrebbe contare su un corpo unibody in vetro, con la curvatura del display che si fonderà con la scocca posteriore del telefono, senza alcuna necessità di un raccordo intermedio rappresentato da una cornice metallica. Un device così progettato avrebbe una linea pulita e all’avanguardia ma la sua implementazione non sarebbe così semplice, tanto da richiedere particolari sforzi produttivi.

Una prima domanda abbastanza logica relativa al presunto nuovo design del Huawei Mate 30 Pro è la seguente: senza cornice laterale e un corpo tutto in vetro del top di gamma, dove troveranno posto elementi come il bilanciere del volume, magari il tasto di accensione e ancora di più il vano per la SIM? Il produttore, adottando la nuova frontiera del design, di certo si ritroverà a rivedere molti elementi sul suo device.

Magari lo slot della SIM sul prossimo Huawei Mate 30 Propotrebbe venire del tutto a mancare grazie all’adozione della sola eSIM a bordo del telefono. Quest’ultimo potrebbe dunque supportare solo la scheda telefonica non fisica ma sappiamo bene come la sua diffusione in determinati mercati e purtroppo anche in Italia, sia praticamente nulla. La mossa insomma sarebbe molto azzardata e di certo non alla portata di un’ampia fetta di clienti.

C’è anche chi ritiene che il design unibody in vetro sia fin troppo futuristico per il Huawei Mate 30 già alle porte. Naturalmente non abbiamo al momento la certezza che questa assoluta novità giunga per tempo ma di certo farebbe la differenza rispetto alla concorrenza.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.