Il nuovo spin off di The Walking Dead non ha un titolo ma ha i suoi primi tre personaggi

Tre giovani volti per il nuovo spin off di The Walking Dead di cui inizieranno a breve le riprese

21
CONDIVISIONI

Dimenticate il buon, vecchio Rick e anche il folle Morgan, il nuovo spin off di The Walking Dead è pronto a lasciare tutti senza parole e, in attesa di scoprire quale sarà il suo titolo, ecco che sono già stati annunciati, seppur non ufficialmente, i nomi dei suoi primi tre personaggi.

Ad alzare il velo sul nuovo spin off della serie cult AMC è stato Variety che ha mostrato i volti e i nomi di quelli che sono i primi membri del cast che dovrebbe debuttare nel 2020 e le cui riprese inizieranno tra pochi giorni in Virginia, a Richmond. Al momento non c’è niente di ufficiale a cominciare dal titolo e finendo all’anello di congiunzione tra il nuovo spin off e la serie ma Scott M. Gimple è convinto che anche questa serie mostrerà “angoli, toni e aspetti diversi del mondo di The Walking Dead”.

Sarà lui il creatore della serie insieme allo storico sceneggiatore della serie madre, Matt Negrete, che metterà al centro due giovani protagoniste appartenenti alla prima generazione del mondo post-apocalittico e all’oscuro di abitudini, regole morali e vita quotidiana prima dell’arrivo dei vaganti. Per la prima volta non ci saranno ancore al passato a tenere insieme la storia e questo potrebbe cambiare la prospettiva e il modo di vivere dei protagonisti che, secondo Variety, avranno il volto di Alexa Mansour, Nicolas Cantu e Hal Cumpston mentre un altro ruolo femminile di primo piano rimane ancora da destinare.

Secondo quanto riporta il sito, il personaggio di Mansour è descritto come un bonaccione, simpatico e divertente all’esterno ma triste dentro; il personaggio di Cantu si dice che sia piccolo per la sua età oltre ad essere amichevole dall’animo “vecchio” ed è cintura nera di karate. Infine, il personaggio di Cumpston è timido, solitario e spaventa alcuni bambini, ma odia il fatto di farlo.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.