In Manifest tutto cambia per Cal: cosa nasconde il figlio di Ben? Anticipazioni 10 e 17 luglio

Il finale di metà stagione di Manifest andrà in onda su Canale 5 la prossima settimana, come finirà per Carl e i suoi?

La prima stagione di Manifest è composta da soli 16 episodi e questo significa che mercoledì prossimo ci ritroveremo a fare i conti con quello che negli Usa è il finale di metà stagione con tutti i colpi di scena che questo prevede. Anche nel caso della serie NBC le anomalie e le rivelazioni non mancheranno soprattutto per quel che riguarda Carl, il misterioso figlio di Ben che sembra molto legato a quanto è accaduto su quel volo.

In Manifest tutto sta per cambiare e oggi, 10 luglio, l’appuntamento è con ben tre episodi ovvero il terzo, il quarto e il quinto dal titolo, rispettivamente, “Bagaglio non reclamato” e “Coincidenze” e “Off Radar” in cui Saanvi e Michaela hanno la stessa visione: una donna, che sembra fatta di pietra, lascia impronte bagnate.

Mentre Jared continua a proteggere la carriera di Michaela, i rapporti tra il detective e la moglie Lourdes subiscono degli scossoni proprio per via del ritorno della sua ex. Cal viene assalita da una strana e alta febbre e per questo Ben e la moglie decidono di portarlo in ospedale, tutto questo può essere legato alle visioni?

Le cose peggioreranno negli episodi della prossima settimana di Manifest. La serie tornerà il 17 luglio con gli episodi “Tutto a posto, niente in ordine”, “Punto di non ritorno” e “Bilancio delle vittime” in cui Ben e Grace permetteranno a Cal di tornare a scuola ma questo non regalerà loro una vita normale. Le indagini sui passeggeri continuano e i collegamenti tra loro continuano a venire a galla a mano a mano che le visioni si fanno sempre più chiare.

I passeggeri vengono di nuovo messi insieme e questa volta sembra che si voglia metterli a tacere per sempre. Che cosa succederà loro e chi li salverà? Inutile dire che saranno ancora una volta Ben e Michaela a dover affrontare la situazione ma con un aiuto inaspettato. Da parte di chi?

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.