Al capolinea il ban Huawei del governo USA? Presto licenze per le vendite

Siamo davvero ad un passa dalla fine di tutto il polverone sollevato a maggio? Forse si

3
CONDIVISIONI

Decisamente il ban Huawei imposto dal governo USA fa meno paura oggi 10 luglio. Dopo l’apertura del Presidente Trump di fine giugno che lasciava presagire la ripartenza dei rapporti commerciali tra Cina e appunto Stati Uniti, c’è un nuovo passo in questa direzione che va commentato proprio in queste ore.

Come sottolinea la fonte Huawei Central, proprio il governo degli Stati Uniti ha annunciato che presto rilascerà delle licenze specifiche alle aziende che intrattengono rapporti commerciali con Huawei. Queste permetteranno dunque di far ripartire le trattative commerciali esattamente come nel periodo pre-ban o quasi.

A dichiarare quale sarà il nuovo passo in tal senso è stato il segretario al Commercio Wilbur Ross. Tuttavia quest’ultimo ha pure sottolineato quali sarebbero poi i limiti invalicabili dello specifico ban Huawei. Alla società cinese verrà comunque concesso l’acquisto da fornitori statunitensi delle sole tecnologie ampiamente disponibili e comunque di quelle che in nessun caso potrebbero rappresentare una minaccia per la sicurezza nazionale.

Sempre Wilbur Ross ha chiarito anche altro. Il ban Huawei verrà mitigato proprio seguendo le indicazioni prima fornite ma non scomparirà del tutto. Proprio il produttore cinese resterà incluso nella lista nera di società sotto stretta osservazione. Ciò significa che tutte le vendite di beni dovranno passare attraverso più ispezioni di alto livello. La tipologia dei prodotti consentiti non è stata poi ulteriormente specificata ma probabilmente in futuro si avranno novità in merito.

Siamo al cospetto della fine del ban Huawei, almeno nella sua accezione più estrema? Forse si, anche se va opportunamente fatto notare che la nuova prospettiva va applicata sui beni fisici e non ancora sui prodotti software Android. Naturalmente va ora attesa un’apertura definitiva anche sotto questo fronte ma questa probabilmente potrebbe giungere solo in agosto, ossia quando terminerà la proroga delle licenza di 90 giorni stabilità nel mese di maggio. Staremo a vedere.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.