Katherine Heigl indecisa sul ritorno di Izzie di Grey’s Anatomy, ma la verità è che nessuno glielo ha chiesto

L'attrice non crede che il ritorno di Izzie di Grey's Anatomy sia una buona idea dopo che il personaggio è uscito di scena alla sesta stagione: ecco perché

42
CONDIVISIONI

Se in passato era parsa propensa all’idea di un ritorno di Izzie in Grey’s Anatomy, ora Katherine Heigl fa un passo indietro.

L’attrice, impegnata nella nona stagione di Suits nei panni di Samantha Wheeler, continua ad essere ricordata perlopiù per il personaggio interpretato dalla prima alla sesta stagione del medical drama, prima del burrascoso divorzio dalla ShondaLand con abbandono del set.

Anche se non molto tempo fa Camilla Luddington – interprete di Jo Karev, moglie di Alex, nella serie – si era detta incuriosita all’idea che un ritorno di Izzie portasse un po’ di dramma nelle vite dei neosposi, non ci sono evidenze del fatto che il personaggio della Stevens possa prima o poi tornare in scena al Grey Sloan. E peraltro di drammi i Karev ne hanno già abbastanza, dopo la scoperta di Jo di essere nata da uno stupro e la conseguente depressione dopo l’incontro con la sua madre biologica.

Anche la Heigl non sembra più interessata come una volta all’idea di tornare in Grey’s Anatomy, come ha dichiarato rispondendo ad una domanda sull’argomento in un’intervista ad Entertainment Tonight.

Non lo so. Non so se lo farei o meno. Ho quasi la sensazione che sarebbe una distrazione rispetto a quello che è successo nello spettacolo nei sette anni da quando me ne sono andata… e cosa è diventato e cosa è per i fan ora. Sarebbe come: ‘Sì, ti abbiamo già lasciata andare… perché sei qui?’.

La verità è che nessuno le ha chiesto di tornare in questi anni perché Shonda Rhimes, come dichiarato più d’una volta, non ha intenzione di lavorare con persone con cui non è riuscita a stabilire rapporti sereni e cordiali.

Il ritorno della Heigl nel medical drama avrebbe già potuto verificarsi in tante occasioni, dal 300° episodio in tono amarcord (con la trovata dei doppelgänger per i personaggi di Izzie, George e Cristina) a quello del record di longevità con cui la serie ha superato in durata E.R. – Medici in Prima Linea.

In questi anni, dopo che ha lasciato la serie alla sesta stagione perché insoddisfatta della sceneggiatura riservata al suo personaggio dopo aver vinto un Emmy per la stagione precedente, per la Heigl non si sono più riaperte le porte di ShondaLand, a differenza di altri attori tornati per piccole apparizioni. E presumibilmente non si riapriranno mai.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.