Cyberpunk 2077 attinge da Hollywood, non solo Keanu Reeves nel gioco?

Il nuovo gioco di CD Projekt RED pronto ad inglobare all'interno del proprio cast nuove star del firmamento cinematografico?

1
CONDIVISIONI

Un’estate particolarmente calda quella di Cyberpunk 2077, il nuovo (e ormai più che consolidato) progetto targato CD Projekt RED che si appresta a fare la sua comparsa sul mercato nel corso del prossimo anno. Un’estate che è partita subito alla grande con la presenza nel corso dell’E3 2019, la fiera losangelina dedicata al mondo dell’intrattenimento digitale, e che ha visto presenziare sul palco del Convention Center californiano una star internazionale del calibro di Keanu Reeves.

Non un’apparizione fine a se stessa quella dell’attore, dal momento che in Cyberpunk 2077 ci sarà un ruolo (anche di rilievo, stando alle indiscrezioni) per il suo alter ego digitale. Non una novità quella di includere grandi personaggi all’interno di produzioni videoludiche (ricordiamo che Call of Duty Infinite Warfare fece lo stesso con Kit Harington, il Jon Snow de Il Trono di Spade, ndr), e potrebbe addirittura non essere l’unica stella del firmamento cinematografico a brillare nel titolo di CD Projekt RED.

Stando infatti alle indiscrezioni riportate da Gamingbolt, gli sviluppatori non hanno negato la possibilità che altri attori possano prender parte alla produzione di Cyberpunk 2077. Chiaramente non si sono focalizzati sui possibili ruoli né sui potenziali nomi di chi potrebbe essere coinvolto nel progetto. Le dichiarazioni del team polacco sono state in generale molto fumose e non danno appigli per leak su questo fronte, permettendo di formulare solo mere speculazioni. Non è da escludere quindi che tra le fila del cast possa esserci qualche attore emergente o mediamente consolidato che presti le proprie sembianze a qualche personaggio del gioco.

Se stessero semplicemente scherzando o stuzzicando la propria community non è per ora dato saperlo. D’altronde con poco meno di un anno a disposizione per completare l’opera (la release è prevista per il 16 aprile 2020) di lavoro ce ne sarà indubbiamente ancora parecchio da fare. Testa bassa e pedalare!

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.