Chiamate con prefisso 216 dalla Tunisia: 2 passaggi per difendersi dalla rinnovata truffa

Ritorna un tentativo di raggiro già noto ma che ha effetti anche importanti sul credito telefonico

172
CONDIVISIONI

Sono tornate le chiamate con prefisso 216 dalla Tunisia. Proprio in questa mattinata del 5 luglio è capitato anche ad una SIM presente nella redazione di OM. Un tentativo di truffa già accertato in passato che tecnicamente viene definita Ping Calls e che può costituire un serio rischio per le tasche degli italiani.

Il tentativo di raggiro funziona nel seguente modo: si riceve una chiamata con prefisso 216 della Tunisia. In realtà si tratta di un un solo squillo al quale non si ha praticamente mai la tempestività di rispondere. Qualcuno visualizza il tentativo di contatto in real time; la maggior parte degli utenti, al contrario, si ritrova la chiamata persa appunto nel registro del pèroprio telefono. La tentazione di verificare di persona di che cosa si tratti con una nuova telefonata è tanta e qui si nasconde il rischio maggiore. Proprio la nuova telefonata (che poi risulterà muta) ha dei costi esorbitanti per il mittente, trattandosi di numeri internazionali e anche speciali con una spesa massima anche di 1.50 euro al secondo. Insomma, un raggiro con i fiocchi e molto pericoloso.

Come comportarsi dunque se si è tra le vittime delle Ping Calls? Le chiamate con prefisso 216 dalla Tunisia andrebbero immediatamente identificate per quelle che sono e dunque per un tentativo di frode in tutto e per tutto. La prima cosa da fare sarà dunque non richiamare mai il numero indicato nel registro chiamate. Il recapito che ha raggiunto proprio oggi 5 luglio la nostra redazione è esattamente questo:+216 92 814 440. Non aspettatevi tuttaviache il recapito sia soltatnto quello qui riportato. Ci sono tracce sul web di altre numerazioni che iniziano tra l’altro con altre stringe numeriche come +216 98, +216 91 e +216 97. Insomma il pericolo si traveste sotto diverse smentite spiglie e non può essere mai sottovalutato.

Se il consiglio di non richiamare mai i recapiti oggettio della truffa può sembrare scontato per i più, non è per nulla trascurabile un secondo suggerimento. Sia da smartphone Android che da un iPhone , l’ideale sarebbe procedere al blocco ella numerazione e al suo inserimento in una black list. In questo modo, appunto, almeno il recapito indicato non potrà più contattarci in alcun modo, anche se la guardia deve restare altra in questo caso per tutti i numeri che hanno prefisso 216,

La tipologia di truffa Ping Calls ha una sua personale tradizione storica, se così possiamo definirla. Non è la prima volta in effetti che dei tentativi di raggiro simili si ripetono. Nel 2018 parlavamo di una procedura simile riferita ad n prefisso della Moldavia, più esattamente il 373. Sarebbe dunque sempre preferibile non richiamare mai direttamente una numerazione straniera e semmai verificare la sua vera natura con una semplice ricerca su Google, associando magari la stringa di numeri appunto alla parola truffa. In questo modo tra i risultati di ricerca, molto probabilmente, si otterranno informazioni utili.

Per restare sempre aggiornato, aggiungi ai tuoi contatti su smartphone il numero 3770203990 e invia un messaggio WhatsApp con testo “NEWS”. Il servizio è completamente gratuito! In qualsiasi momento sarà possibile disdirlo inviando un messaggio con testo “STOP NEWS” allo stesso numero.

Commenti (2):

GiusyC

Io oggi ho ricevuto 2 chiamate da +216 90 e +216 93. Per fortuna non ho risposto nè richiamato.
Grazie per la segnalazione.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.