Ariana Grande non sarà Ariel ma sostiene la Sirenetta di colore Halle Bailey nel remake del classico Disney

Nonostante i pronostici la popstar Ariana Grande non sarà Ariel nel remake de la Sirenetta: Disney ha scelto la cantante di colore Halle Bailey tra le polemiche

2
CONDIVISIONI

Per circa un anno, a furor di popolo, sembrava essere la favorita per il ruolo, invece Ariana Grande non sarà Ariel nel remake del classico Disney La Sirenetta: la scelta della protagonista è ricaduta sulla cantante R&B Halle Bailey, meglio conosciuta come la metà del duo musicale Chloe x Halle, formato con la sorella nel 2015. E apriti cielo: una Sirenetta di colore non è rispettosa del classico Disney, hanno tuonato i tantissimi che si sono scagliati contro questa scelta sui social.

La Bailey è stata appoggiata da tante star di Hollywood ma giudicata inadatta da orde di delusi sui social, perché non bianca né dai capelli rossi come la Sirenetta del film originale. A coprirle le spalle c’è la sua manager e amica Beyoncé: la Bailey è emersa proprio grazie alle sue cover di canzoni di Queen Bey caricate su YouTube, grazie alle quali ha ottenuto un contratto con la Parkwood Entertainment di Beyoncé e ha aperto i concerti del suo tour Lemonade.

In un clima che è diventato rapidamente pesante in rete, con accuse alla Disney di aver ceduto alla dittatura del politicamente corretto stravolgendo l’immaginario di un classico, è arrivato anche il commento di colei che avrebbe potuto interpretare quel ruolo.

La cantante e attrice Ariana Grande, che pure partiva favorita dal sostegno popolare al punto tale che erano nate delle petizioni per chiedere alla Disney di affidarle il ruolo, non sarà Ariel ma ha voluto mostrare il suo sostegno alla collega che ha ottenuto la parte.

Lo ha fatto tra le sue Instagram Stories, in cui si è detta entusiasta della scelta di Walt Disney Studios: “Non riesco ad esprimere quanto io sia assolutamente felice ed emozionata” ha scritto la Grande mostrando la prima immagine della Sirenetta con le fattezze di Halle Bailey che la stessa cantante aveva usato per annunciare la sua partecipazione al remake in live action, definendolo “un sogno che diventa realtà“.

Nonostante la petizione popolare in suo favore su Change.org e i pronostici che la davano in pole position per il film, la Grande ha sportivamente accettato la scelta di Walt Disney Studios facendo le congratulazioni alla sua collega, sicuramente anche per mostrarle solidarietà dopo gli attacchi subiti sui social perché ritenuta non idonea ad interpretare la rossa Ariel del classico animato del 1989 ispirato a una fiaba di Hans Christian Anderson.

View this post on Instagram

hiii everyoneeeee

A post shared by chloe x halle (@chloexhalle) on

Il film live-action è ancora in fase di pre-produzione, ma Disney ha già arruolato il regista di Mary Poppins Returns Rob Marshall, affidando a Lin-Manuel Miranda la creazione di alcune canzoni inedite che saranno interpretate dalla stessa protagonista.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.