La classifica delle migliori serie TV adolescenziali per ragazzi

La classifica delle migliori serie TV adolescenziali per ragazzi può esservi utile per un ripasso estivo, ecco i dieci titoli consigliati

1
CONDIVISIONI

La classifica delle migliori serie tv adolescenziali per ragazzi? Questo è l’unico modo per rimanere in casa, dire addio alla vita sociale, al caldo asfissiante guardando o riguardando alcuni degli show cult della serialità. Il mese di giugno non è mai un momento facile per chi ama le serie tv per via del completo off a cui siamo obbligati, e avere sotto mano i migliori titoli per mettere insieme una maxi maratona estiva è l’unica cosa che fa tornare il sorriso al pubblico.

Dalle serie tv per ragazze a quelle per ragazzi, nel corso degli ultimi anni sono tanti i gioiellini, alcuni molto longevi, che ci hanno tenuto compagnia mettendo insieme icone di stile, modi di essere e portando una cultura diversa anche nel nostro Paese e tra i nostri giovani. Con la classifica delle migliori serie tv adolescenziali per ragazzi abbiamo cercato di mettere insieme i dieci titoli cult che proprio non potete fare a meno di vedere se non per la gioia di farlo almeno per quella di criticare sapendo di cosa si tratta.

1) Beverly Hills 90210

Al primo posto non possiamo non mettere la serie tv per teenager più famosa, quella che il prossimo agosto tornerà in onda con un revival che promette scintille. Beverly Hills 90210 è andata in onda tra il 1990 e il 2000 raccontando le storie, i dramma e le vite dei gemelli Brandon e Brenda Walsh appena arrivati in uno dei quartieri VIP di Los Angeles.

A loro si intrecciano poi gli altri personaggi ovvero Kelly Taylor, Steve Sanders, Andrea Zuckerman, Dylan McKay, David Silver e Donna Martin. Per la prima volta furono proprio loro a mettere insieme alcuni dei temi più scottanti e “veri” della gioventù tra sesso, alcol, AIDS, armi e tutto quello che mai prima di quel momento, almeno in un teen drama, si era visto. Solo per questo, e per i gloriosi anni passati in onda, Beverly Hills 90210 merita il nostro primo posto e il vostro ripasso, soprattutto in occasione del revival. 

2) Dawson’s Creek

Al secondo posto non può non esserci lui, il teen drama per eccellenza, Dawson’s Creek. Anche se per sbaglio, tutti noi, almeno una volta, siamo scivolati su un episodio e sulla mitica sigla che apre un bagaglio di ricordi ogni qual volta si sente suonare o intonare. Anche questa volta al centro di tutto ci sono dei giovani ragazzi alle prese con sogni, progetti, la scuola, ma anche violenze, lutti e importanti perdite che li hanno segnati. 

Dawson, Joey, Pacey, Jen, Jack e Andie meritano un secondo posto solo per questione di anzianità non certo per qualità o per dialoghi e siamo sicuri che i gli episodi di Dawson’s Creek siano ottimi per riempire i vostri pomeriggi estivi. Anche per loro arriverà il momento di una reunion e di un revival?

3) One Tree Hill

Sicuramente il podio lo merita un’altra serie cult andata in onda dal 2003 al 2012, One Tree Hill. Al centro della storia c’erano loro, i mitici fratellastri, Lucas e Nathan, nati da papà diversi e cresciuti anche in modo diverso ma riusciti, alla fine, ad amarsi sopra ogni cosa e a condividere la loro vita. 

Ambientata nella città fittizia di Tree Hill in Nord Carolina, la serie ha raccontato la storia dei due fratelli tra scuola, famiglia e sport, trascinando dentro anche i loro amici e compagni ovvero Haley, migliore amica di Lucas, e Peyton innamorata persa del biondino ma già impegnata con suo fratello Nathan. A loro si unisce anche la sua migliore amica, Brooke (Sophia Bush). Il resto è storia e quello che hanno saputo regalare al pubblico i fratelli Scott è sicuramente tutto da guardare (o riguardare).

4) The O.C.

Lontano dal podio ci sono serie tv adolescenziali che hanno fatto la storia più recente della televisione a cominciare The O.C. In onda sempre negli stessi anni di One Tree Hill e, per molti, degna erede di Beverly Hills 90210 se non per la location, sicuramente per i temi trattati. Al centro delle vicende della serie ci sono le famiglie benestanti di Orange County ma, soprattutto, come le loro vite si intrecciano all’arrivo del “problematico” Ryan Atwood.

A lui si collegano anche le vite di Seth Cohen, il figlio della famiglia che lo accoglie, e le loro “donne”, Marissa Cooper e Summer Roberts con le loro personalità pronte, episodio dopo episodio, a cambiare e stravolgere il pubblico. The O.C. si deve accontentare del quarto posto per via della sua quarte e ultima stagione, una delle peggiori mai viste nella serialità. 

5) Gossip Girl

La modernità dei temi e i lustrini tengono lontana dal podio un’altra serie cult americana, ovvero Gossip Girl. Serena e Blair sono le regine indiscusse dello show tra segreti, bugie, problemi con le proprie famiglie, e tutto quello che le ha rese uniche, fragili e allo stesso tempo forti, tanto da conquistare gli adolescenti di tutto il mondo.

Il resto lo hanno fatto l’ambientazione, la bella New York, ma anche gli eventi fashion legati alla serie che si è spinta fino alla vicina Parigi per alcuni episodi speciali. Tutto questo l’ha resa grande anche se, come in The O.C., anche in questo caso il finale non è stato all’altezza della sua storia.

6) Riverdale

Citazioni, trash e mistero hanno fatto grande la “nuova” Riverdale. Molto più recente rispetto alle serie che abbiamo scelto per i primi cinque posti ma non lontana come dramma, seppur più fantasiosa delle sue sorelle. In questo caso le storie dei liceali hanno un tocco fumettistico e il dramma si fonde con delitti, cospirazioni e tanto trash, mettendo al centro il protagonista dai capelli rossi, il dolce (e spesso oscuro) Archie Andrews.

Il mistero legato a un giovane morto annegato si intreccia con la vita e le indagini che fanno l’amica di Archie, Betty Cooper, e la nuova arrivata, sua futura fidanzata, Veronica Lodge. Il resto? Possiamo ancora scoprirlo insieme visto che la serie è stata confermata per una quarta stagione in onda negli Usa da ottobre

7) Glee

Se parliamo di storie di serie tv adolescenziali per ragazzi non possiamo non aggiungere un altro pezzo di storia, Glee. Unica nel suo genere, almeno prima del suo debutto, la serie firmata da Ryan Murphy ha raccontato di quei ragazzi di cui nessuno si era occupato, se non marginalmente, i cosiddetti perdenti. Vite imperfette, problemi e drammi legati insieme dalla musica. Una serie tv leggera e frivola, apparentemente, ma che ha avuto il pregio di aver denunciato e raccontato i problemi della società odierna, il tutto ben impacchettato da Murphy e dalla sua lungimiranza.

Body shaming, la gravidanza adolescenziale, razzismo, omosessualità, depressione e suicidio sono stati sviscerati consegnando al pubblico nuovi idoli, gli ex sfigati. Se amate i teen drama e la musica, non potrete farne a meno, ne siamo sicuri.

8) SKINS

Per “sporcarci” un po’ ed uscire un po’ dal bello e rigoglioso prato americano, non possiamo che guardare all’Inghilterra e ad una delle serie cult lanciate dalla tv britannica, Skins.

Andata in onda dal 2007 al 2013, lo show conquistato i consensi del pubblico adolescenziale in tutto il mondo tra iconici ruoli (quelli di Tony ed Effy in primis) e storie interessanti che mai sono cadute nei soliti target tanto da spingere gli stessi americani a tentare la strada del remake ma senza ottenere lo stesso risultato. Impossibile avere una nuova Skins, anche se la nuova Skam ci prova in molti aspetti, e se non l’avete ancora vista non potete che prendere in mano la vostra estate e lanciarvi in questo mitico recupero.

9) The Vampire Diaries

Non può mancare nella nostra classifica un’altra serie cult, uno show che a suo modo ha aperto ad un nuovo tipo di serialità, The Vampire Diaries. Forte dell’onda creata dai film di Twilight, la serie ha saputo mettere al centro tre giovani, all’epoca pressoché sconosciuti, e farne le star di un triangolo amoroso destinato a rimanere nella storia.

Nina Dobrev, Ian Somerhalder e Paul Wesley sono per tutti Elena, Damon e Stefan, la giovane ragazza liceale finita nel mondo dei vampiri per amore di quest’ultimo ma finendo poi per amare per sempre suo fratello, quello che per tutti era il villain della serie. Una storia intricata che si è dipanata tra lupi mannari, vampiri, leggende e doppelganger e che ha dato vita ad uno spin off molto amato, The Originals, e, se vogliamo, anche alla nuova Legacies. Trattasi di teen drama a tinte fantasy (molto in alcuni frangenti), quindi poco indicata a chi non ama il genere.

10) Teen Wolf

Non potevamo non chiudere con un’altra serie sulla falsariga di The Vampire Diaries, Teen Wolf. Serie fantasy, ispirata al film Teen Wolf del 1985 con Michael J. Fox, andata in onda dal 2011 al 2017 su MTV e che mette al centro proprio le avventure dell’adolescente Scott McCall che, in una nottata di luna piena, viene morso da un lupo mannaro trasformandosi e trascinandosi dietro tutti coloro che lo amano.

La sua vita cambia tra lotte disumane, sacrifici e dolorosi addii, mentre il Male che attaccherà Beacon Hills assumerà sempre forme diverse fino alla battaglia finale. Il valore dell’amicizia e il rapporto tra Scott e Stiles è destinato ad entrare nella storia della serialità e, magari, di vostra questa calda estate.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.