Ufficiale la data dei Rammstein a Torino nel 2020, info e biglietti

Con lo show allo Stadio Olimpico la band approda nel Belpaese durante l'Europe Stadium Tour

12
CONDIVISIONI

Dopo aver scoperto dell’arrivo dei Rammstein a Torino nel 2020 da una semplice gif animata comparsa sui canali social della band, oggi possiamo dire di avere la data ufficiale: la band di Till Lindemann arriverà in Italia il 13 luglio 2020 con un’unica data presso lo Stadio Olimpico “Grande Torino”, una previsione che la stampa aveva già avanzato, considerata la stagione in cui le gare calcistiche sono sospese.

L’ultimo sbarco degli eroi di Mein Herz Brennt nel Belpaese risale al 2016, e dopo il successo dell’ultimo disco un live della band in Italia è tra gli eventi più attesi. I biglietti per l’Europe Stadium Tour 2020 saranno disponibili su Ticket One dalle ore 11 del 5 luglio, e il concerto dei Rammstein a Torino inizierà alle 21, preceduto da uno show della band di apertura che inizierà alle 19:30.

Il prezzo del biglietto partirà da 62 euro + i diritti di prevendita, ma avremo maggiori informazioni a partire dal 5 luglio.

L’ultimo disco dei Rammstein è stato anticipato dai singoli DeutschlandRadio e Ausländer, ma la band di Till Lindemann era stata oggetto di critiche feroci per via del teaser del primo estratto, aspramente contestato dalla comunità ebraica in quanto mostrava quattro elementi in abiti da detenuti dei campi di concentramento.

Durante i loro concerti, i Rammstein sono soliti circondarsi di effetti pirotecnici e giochi di fuoco, e anche gli stessi musicisti fanno spesso ricorso a strumenti in grado di generare fiamme: un esempio è l’esecuzione di Feuer Frei, uno dei momenti più alti e adrenalinici dei loro show.

Nel nuovo disco, i paladini del tanz metal berlinese hanno rimesso ordine al loro sound, divenuto troppo sperimentale nel precedente Liebe Ist Für Alle Da (2009) e per questo risultato meno incisivo dei più famosi HerzeleidMutterReise Reise. Quest’anno le chitarre di Richard Kruspe e Paul Landers hanno ripreso a ruggire sulle percussioni martellanti di Schneider, e la passione con la quale il pubblico ha accolto la notizia dell’arrivo dei Rammstein a Torino nel 2020 è la prova che la band ha vinto di nuovo.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.