Secondo smartphone pieghevole Samsung come il Huawei Mate X entro settembre? Produzione partita

Mossa repentina e inattesa di Samsung contro la concorrenza Huawei? Tutte le indiscrezioni

3
CONDIVISIONI

Un secondo smartphone pieghevole Samsung dopo il primo Samsung Galaxy Fold è in procinto di essere lanciato? Stiamo parlando di un device molto più simile all’attuale Huawei Mate X e non al suo predecessore Galaxy Fold e che potrebbe addirittura essere lanciato entro settembre. Lo sostiene una fonte asiatica come Koreaherald che parla di indiscrezioni ben vicine alla produzione.

Naturalmente la notizia va presa con le pinze, essendo del tutto ufficiosa ma proprio un secondo smartphone pieghevole Samsung sarebbe molto di più di un semplice progetto su carta. Il dispositivo prenderebbe esempio concreto dal Huawei Mate X, stravolgendo il design del primo Galaxy Fold. In effetti il nuovo arrivato, proprio come il concorrente, si aprirebbe verso l’esterno e dunque non avrebbe un doppio display.

Sempre secondo la fonte asiatica, già in questi giorni sarebbe partita la produzione di alcune componenti del secondo smartphone pieghevole Samsung, e addirittura se ne ipotizza la loro implementazione per ottenere il telefono completo. Il gran da farsi intorno al nuovo modello lo renderebbe disponibile nel giro di pochissimo tempo, anche entro settembre.

Perché tanta fretta per lanciare un secondo smartphone pieghevole Samsung, tra l’altro così simile al Huawei Mate X? Quest’ultimo, come la sua controparte, ha subito un ritardo di commercializzazione e dai vertici dell’azienda cinese è stato detto che la distribuzione dell’innovativo modello sarebbe partita comunque entro settembre. La mossa di Samsung repentina potrebbe essere pensata comunque per anticipare la concorrenza.

Altra domanda importantissima: con un secondo smartphone pieghevole Samsung che fine farà il primo Samsung Galaxy Fold? Sarà venduto magari solo in edizione limitatissima? Entrambi i quesiti non hanno per ora risposta ma intorno al mondo dei pieghevoli finalmente qualcosa sembra muoversi, anche troppo, dopo mesi di stasi. Magari già nei prossimi giorni ne sapremo di più sulla base di nuove indiscrezioni dalla catena di produzione.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.