Come installare la beta di iOS 13, guida passo dopo passo

Programma sperimentale aperto ora a tutti gli iscritti, come procedere per aderire e con quali accorgimenti

10
CONDIVISIONI

Nella serata di ieri è stata rilasciata la prima beta iOS 13 su iPhone compatibili aperta al pubblico e non più solo agli sviluppatori . Non tutti sanno ancora come partecipare al programma sperimentale, magari perché sono alla loro prima esperienza con un dispositivo Apple. Ecco giusto una pratica guida, passo dopo passo, per far parte del test relativo all’ultimo aggiornamento software di Cupertino.

Dal proprio iPhone (successivo all’iPhone 6 invece escluso dal programma), dovrà accedere al link beta.apple.com. In questa pagina ufficiale andrà effettuato il login con il proprio Apple ID. Nel caso la registrazione al programma non sia stata ancora effettuata, si dovrà procedere in tal senso, sempre con le credenziali personali in possesso.

Dopo le precedenti e preliminari operazioni, si parte con la richiesta di partecipazione alla beta iOS 13 vera e propria. Nella pagina che comparirà sullo schermo di iOS 13, in alto andrà selezionata la scheda iOS (ce ne sono infatti anche altre riferite a MacOS e WatchOS ad esempio). Scorrendo verso il basso la pagina, comparirà il collegamento ipertestuale “Enroll your iOS device”. Da qui bisognerà scegliere la voceDownload Profile” e accettate l’installazione del profilo.

Il grosso per testare la beta iOS 13 è fatto ma ora toccherà anche operare nel menù Impostazioni. Ad inizio sezione, sotto al proprio Apple ID, ci sarà il nuovo profilo scaricato. Selezionando, si procederà poi per l’attivazione del profilo, previa autorizzazione naturalmente. Per completare l’operazione sarà richiesto il riavvio dell’iPhone.

Cosa fare al riavvio dell’iPhone per testare finalmente la beta iOS 13? Esattamente come nel caso di un aggiornamento definitivo, bisognerà andare in Impostazioni, poi nella scheda Generali e infine in quella dedicata all’aggiornamento software. Dopo i passaggi su indicati, alla fine del percorso, ci sarà appunto il software indicato e il relativo comando per procedere al download.

Qualche doverosa raccomandazione prima di procedere all’adesione al programma beta iOS 13. Come ogni fase sperimentale di una nuova versione del sistema operativo, l’esperienza non sarà certo sgombra di bug, di errori e qualsivoglia altra anomalia. Meglio dunque procedere all’operazione solo se pronti pure ad eventuali inconvenienti. Tra l’altro, chi partecipa al programma, dovrebbe essere anche più che mai generoso di feedback da fornire agli sviluppatori per consentirgli di continuare a perfezionare il pacchetto in vista della release finale.

Per terminare, un’ultima e fondamentale informazione: l’attuale beta iOS 13, al primo download, pesa esattamente 3,19 GB. In effetti è più che consigliabile dunque procedere al passaggio solo nel caso in cui il dispositivo abbia a disposizione abbastanza memoria libera (di certo sugli iPhone da 16 GB, la sua implementazione sarà di certo più al limite e difficoltosa).

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.