Si diffonde la notizia di Gigi Simoni morto, ma è solo una bufala a mezzanotte del 24 giugno

Arrivano smentite in questi minuti a proposito di una notizia che ha preso piede nella tarda serata

4
CONDIVISIONI

Sta prendendo piede in questi minuti la notizia di Gigi Simoni morto. L’ex tecnico di Inter e Napoli, come tutti gli appassionati di calcio sanno, nella giornata di sabato è stato colto da un malore e le sue condizioni sono subito apparse gravi. Tuttavia, fonti vicine all’allenatore fanno sapere che in realtà si tratta di una bufala. Esattamente come avvenuto pochi giorni fa con Eminem, dunque, siamo al cospetto di una fake news di pessimo gusto, a maggior ragione se pensiamo che il protagonista di questa vicenda sia effettivamente in pericolo di vita.

Insomma, va smentita nel modo più assoluto la notizia di Gigi Simoni morto, mentre un aggiornamento sulle sue condizioni lo possiamo tranquillamente condividere. Secondo quanto riportato dal sito Ysport, più in particolare, rispetto a ieri il tecnico è stabile. Si trova ancora ricoverato al reparto di terapia intensiva presso l’Ospedale Cinasello di Pisa. Situazione, dunque, ancora critica, ma al contempo è necessario dare una risposta a siti che hanno alimentato disinformazione su questa storia.

Resta dunque da monitorare con grande attenzione questa vicenda, nella speranza di potervi dare buone notizie a stretto giro. Al dì là delle rivalità calcistiche, soprattutto coi tifosi della Juventus dopo le polemiche che si vennero a creare nel 1998 in occasione della lotta Scudetto tra i bianconeri e l’Inter di Ronaldo, in questo periodo da lui allenata, in tanti hanno espresso messaggi di solidarietà nei suoi confronti.

Ecco perché al momento siamo felici di sottolineare che la notizia di Gigi Simoni morti sia in tutto e per tutto una bufala, in attesa del prossimo bollettino sulle sue condizioni. Restate sintonizzati sulle nostre pagine per saperne di più su questa vicenda, sperando che da Pisa arrivino nel più breve tempo possibile novità incoraggianti.

Segui gli aggiornamenti della sezione Trending News sui nostri gruppi: