Jambo sul podio dei singoli più venduti, la scalata di Benji e Fede e il tracollo di Tiziano Ferro

Ostia Lido e Jambo sono i brani più acquistati in Italia negli ultimi sette giorni

3
CONDIVISIONI

Arriva ufficialmente l’estate e Jambo recupera due posizioni per piazzarsi sul podio della classifica dei singoli più venduti della settimana in Italia. Il successo di Takagi e Ketra feat. OMI e Giusy Ferreri è la perfetta hit di questa estate ed occupa la posizione numero 2, alle spalle di Ostia Lido di J-Ax che recupera un posto rispetto alla settimana scorsa.

Al terzo posto c’è Calipso di Charlie Charles con Dardust feat. Stef Ebbasta, Mahmood e Fabrizio Fibra. Quarto posto per I Don’t Care di Ed Sheeran e Justin Bieber e quinti Benji e Fede con il nuovo singolo Dove E Quando. Rilasciato nello stesso giorno del pezzo estivo di Tiziano Ferro, Buona (Cattiva) Sorte, Benji e Fede si sono posizionati nella classifica Fimi dei brani più venduti sempre davanti al cantautore italiano ma è questa settimana che il distacco si fa molto evidente.

Se Benji e Fede sono al quinto posto, per trovare Tiziano Ferro dobbiamo scendere fino alla posizione 52, in recupero comunque rispetto a sette giorni fa, quando occupava la 59. La top 10 dei singoli più venduti della settimana continua con Mambo Salentino di Boomdabash e Alessandra Amoroso al sesto posto.
Per trovare Veleno, che la scorsa settimana apriva la classifica Fimi, dobbiamo scendere fino al nono posto, dove troviamo il nuovo singolo di Gemitaiz e Madman alla sua seconda settimana di permanenza.

Corazon Morado di Elettra Lamborghini e Sfera Ebbasta fa il suo debutto alla posizione numero 11 e Arrogante di Irama recupera 2 posizioni per raggiungere la numero 14. Margarita di Elodie debutta alla posizione numero 20 e Perfect di Ed Sheeran rientra in classifica alla numero 73., complici i live in Italia che ha tenuto a Firenze, Roma e Milano negli scorsi giorni.

La classifica completa dei singoli più venduti in Italia è disponibile sul sito fimi.it

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.