15 serie tv fantasy da non perdere, da Twin Peaks e Buffy a Lucifer e Il Trono di Spade

Forse è impossibile elencarle tutte, ma in questo articolo cercheremo di rendere giustizia alle serie tv fantasy: ecco 15 titoli per gli amanti del genere.

224
CONDIVISIONI

Mostri, vampiri, demoni, draghi e altre creature fantastiche: il mondo del sovrannaturale ha da sempre appassionato le arti, e anche il piccolo schermo non è rimasto indietro. In questo articolo elencheremo 15 serie tv fantasy da non perdere. A cominciare dai cult che hanno segnato il modo di fare televisione, finendo per i classici che tutti dovrebbero conoscere.

Twin Peaks

In principio c’era il capolavoro televisivo di David Lynch, che finirlo unicamente serie tv fantasy sarebbe riduttivo. Twin Peaks è uno degli show più influenti di sempre, in grado di spaccare il pubblico e la critica a metà per la sua molteplicità di significati e interpretazioni. La storia parte dal ritrovamento del cadavere di Laura Palmer, giovane liceale uccisa brutalmente. Le indagini del caso sono affidate alla polizia locale e all’agente speciale dell’FBI Dale Cooper. Ma Twin Peaks non è una città come tante, e al suo interno si celano oscuri segreti. L’atmosfera inquietante, talvolta surreale e grottesca, da cinema dell’orrore al thriller psicologico, rendono la serie di Lynch unica e inimitabile.

Lucifer

E se il Diavolo fosse stanco di regnare all’Inferno e decidesse di vivere sulla Terra, magari nell’assolata Los Angeles? Questo è l’incipit di Lucifer, una delle serie tv fantasy più amate del momento, basato sul personaggio dei fumetti Vertigo. Dopo la clamorosa cancellazione su Fox, i fan hanno invaso i social per cercare di salvare il loro show. Un ‘caso’ mediatico che ha spinto Netflix ad acquistarlo; la serie terminerà il prossimo anno dopo cinque stagioni. Lucifer è un po’ fantasy, un po’ commedia ma anche procedural crime. In parallelo ai casi della settimana, la serie esplora tematiche ben più complesse che vanno dalla natura umana alla caducità della vita e al rapporto tra uomo e Dio.

Supernatural

Chi meglio dei fratelli Winchester potrebbe affrontare creature del Male sotto ogni aspetto? Con all’attivo quindici stagioni e più di 300 episodi, Supernatural è una delle serie tv fantasy più amate di sempre. I fratelli Sam e Dean Winchester, interpretati rispettivamente da Jared Padalecki e Jensen Ackles, sono cacciatori di demoni e altre figure del paranormale allo scopo di vendicare la morte della loro madre, uccisa da un essere maligno. Col suo stile tra l’horror e la commedia, Supernatural ha contribuito, negli anni, a creare una lunga mitologia e ad attrarre un pubblico sempre più vasto.

Buffy l’ammazzavampiri

La Cacciatrice di vampiri interpretata da Sarah Michelle Gellar è il simbolo di un’intera generazione ed è entrata nella cultura di massa. Realizzata nel 1997 da Joss Whedon, che riprese il soggetto dopo il flop dell’omonimo film, Buffy l’ammazzavampiri (in onda tutti i giorni su Spike TV) non è solo una serie tv fantasy, ma attinge a diversi generi. Dalla commedia al dramma adolescenziale, passando per l’horror e il musical, lo show è diventato un fenomeno di massa a cui molte opere si sono ispirate. Buffy ha 16 anni ed è la Prescelta, una Cacciatrice in grado di combattere le forze del Male. Ad aiutarla i suoi amici di scuola, Willow e Xander, insieme al suo Osservatore Giles. Tra mille difficoltà, come riuscire a bilanciare la sua attività con la vita scolastica, Buffy si innamora, ricambiata, del vampiro con l’anima Angel, con cui vivrà una tormentata storia d’amore rimasta nella storia della televisione.

The Vampire Diaries

Basata sulla serie di romanzi Il diario del vampiro scritta da Lisa J. Smith, The Vampire Diaries segue le vicenda di Elena Gilbert (Nina Dobrev), adolescente di Mystic Falls, in Virginia, che fa perdere la testa a due fratelli vampiri, Stefan (Paul Wesley) e Damon (Ian Somerhalder) Salvatore. La giovane è uguale alla donna che entrambi hanno amato in passato, Katherine, e che per diverse circostanze tornerà nuovamente in vita. Otto appassionanti stagioni per scoprire tutte le creature sovrannaturali che popolano Mystic Falls. Ovviamente al centro della trama vi è il triangolo amoroso con Elena perennemente divisa tra Stefan e Damon.

C’era una volta

Il mondo delle fiabe Disney diventa realtà con la serie fantasy per eccellenza: C’era una volta. Creato dagli scrittori di Lost, lo show prende in prestito elementi e personaggi dal franchise Disney e dal folklore occidentale per dare vita a una storia magica. Nella fittizia cittadina del Maine, gli abitanti sono in realtà personaggi delle fiabe e altre storie, derubati dei loro ricordi dalla perfida Regina cattiva, e trasportati nella in una città, Storybrooke, dove sono obbligati a vivere come persone normali. La storia parte da Emma Swan, una giovane che viene catapultata a Storybrooke grazie a Henry, suo figlio adottivo che ha capito il sortilegio che li ha colpiti.

Il Trono di Spade

Il Trono di Spade è la serie tv fantasy che tutti dovrebbero guardare. Impossibile riassumere per intero la complicata trama dello show record di ascolti e di premi, nato come adattamento televisivo dei romanzi di George R.R. Martin e narra le gesta di molti personaggi le cui storie si intrecciano in un mondo immaginario costituito dal continente Occidentale (Westeros) e da quello Orientale (Essos). Le grandi e nobili famiglie si contendono la conquista dell’ambito trono in un gioco di alleanze, tradimenti, potere e battaglie all’ultimo sangue (letteralmente).

Angel

Anche lo spin-off di Buffy vuole la sua parte. Dopo il successo nella serie madre, Joss Whedon decise di realizzare uno show tutto incentrato sul vampiro con l’anima che lascia Sunnydale e la sua amata Cacciatrice con la speranza che lei possa vivere una vita normale. Stabilendosi a Los Angeles, lo statuario protagonista interpretato da David Boreanaz, apre un’agenzia investigativa allo scopo di aiutare i più deboli. Neanche a dirlo, la lotta contro le forze del Male continua anche nella nuova città. Più dark e maturo rispetto a Buffy, Angel merita di essere guardato di pari passo con la serie madre per non perdersi i crossover.

Shadowhunters

La saga letteraria di Cassandra Clare non ha mai avuto molta fortuna sullo schermo. Il primo tentativo di adattare i romanzi di The Mortal Instruments risale al 2013 con il film flop Shadowhunters – Città di ossa. Successivamente, la Constantin Film ha annunciato la produzione di una serie televisiva in onda su Freeform, e il progetto andò in porto. Per tre stagioni, la serie tv fantasy è riuscita a creare un solido fandom di giovanissimi. Le vicende di Clary, Jace, Magnus, Izzie, Alec e Simon vanno ben oltre il soprannaturale e raccontano storie di accettazione, famiglia e amicizia.

American Gods

L’eclettico adattamento del romanzo di Neil Gaiman, American Gods, è nato dalla mente geniale e surreale di Bryan Fuller (già creatore di Hannibal). La serie tv fantasy racconta una guerra tra divinità, vecchie e nuove: quelle tradizionali dalle radici bibliche e mitologiche stanno perdendo i fedeli; questi preferiscono le nuove entità che riflettono l’amore della società moderna per denaro, tecnologia, media, celebrità e droghe. Al centro della storia vi è Shadow, un uomo appena uscito di prigione al quale viene offerta un’insolita proposta di lavoro: fare da guardia del corpo all’eccentrico Mr. Wednesday, che lo trascinerà in un mondo mitologico. Le atmosfere surreali, sussurrate e la grande forza visiva rendono American Gods una serie imperdibile che lascia libero spazio a interpretazioni.

True Blood

Una convivenza tra umani e vampiri è possibile? Secondo l’autrice Charlaine Harris sì: True Blood è la serie tv fantasy basata sui romanzi del Ciclo di Sookie Stackhouse e in sette stagioni racconta la convivenza (quasi) pacifica tra succhiasangue e uomini. Grazie a un siero creato dai giapponesi e chiamato appunto True Blood, queste creature della notte non sembrano rappresentare più un problema. La storia centrale è quella di Sookie, cameriera con il potere della telepatia che si innamora di Bill Compton, un affascinante vampiro. Ovviamente il mondo di True Blood è composto anche da altre creature quali lupi mannari e fate. La serie fantasy contiene tutti gli elementi per attrarre gli amanti del genere: sangue, sesso e violenza, spesso senza freni.

Streghe

Tre sorelle scoprono di essere discendenti di una lunghissima e potente dinastia di streghe buone. Prue, Piper e Phoebe Halliwell insieme formano il Potere del Trio, forza immensa e invincibile. Streghe è una delle serie tv fantasy più popolari di sempre; formato da un cast di protagoniste tutto al femminile, lo show ha trasmesso valori importanti quali la fiducia in se stessi, il potere della famiglia e l’amore in tutte le sue forme. Prue, Piper e Phoebe sono tre donne forti, indipendente e femministe, senza necessariamente sottolinearlo in ogni episodio.

Penny Dreadful

Una complessa e affascinante storia dell’orrore ambientata nella Londra Vittoriana che ha per protagonisti i più celebri ‘mostri’ della letteratura, nati proprio in quell’epoca: dal Dottor Victor Frankenstein e la sua creatura, a Dorian Gray e il suo famoso ritratto, passando per il Conte Dracula e altre icone del genere. Lo stile di Penny Dreadful è davvero affascinante: i dialoghi sono riflessivi e sfociano nella tematica religiosa; nel cast spicca una brillante Eva Green nei panni di Vanessa Ives, protagonista tormentata, dotata di capacità spirituali che la portano ad avere visioni e spesso viene posseduta da misteriose entità.

Grimm

Unire il procedural crime con il fantasy si può e la risposta è Grimm. La serie racconta le vicende del detective Nick  Burkhardt, discendente della celebre famiglia Grimm, non solo autore di fiabe ma cacciatori di creature mostruose che solo loro possono vedere: i cosiddetti Wesen, i quali si presentano sotto un aspetto umano. Con l’aiuto dell’amico Wesen, Monroe, Nick cerca di districarsi in questo nuovo mondo, scoprendo che c’è molto altro dietro il folklore.

Merlin

Il giovane mago di Camelot è il protagonista di Merlin, serie tv fantasy che racconta le avventure di Merlino e di Re Artù in età giovanile, descrivendo il loro primo incontro e l’evoluzione del loro rapporto. Grazie alla guida del saggio medico di Uther, Gaius, il mago imparerà ad usare i propri poteri non solo per sopravvivere, ma anche per rivelare gli occulti segreti che nasconde la misteriosa Camelot, in un mondo popolato da maghi, streghe e creature mistiche.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.