Brian May sul talento di Adam Lambert: “Freddie Mercury non era imbattibile”

Secondo il chitarrista la star di American Idol ha la forza giusta per portare avanti i Queen

9
CONDIVISIONI

Le considerazioni di Brian May sul talento di Adam Lambert possono sembrare superflue, dal momento in cui i superstiti dei Queen – il chitarrista insieme a Roger Taylor – avevano scelto spontaneamente la stella di American Idol come frontman per un tour di concerti. Sulla possibilità di un nuovo album in studio, Lambert si era già pronunciato e anche sulla sua mancata partecipazione al biopic Bohemian Rhapsody.

Proprio su questo aspetto Lambert aveva precisato di non sentirsi somigliante al compianto Freddie Mercury, ma nelle ultime ore le parole di Brian May sul talento di Adam Lambert sono arrivate per mettere tutto a tacere: il chitarrista è sicuro che la giovane promessa abbia la forza necessaria per continuare a militare nella band.

Soprattutto, durante un’intervista rilasciata da GuitarWorld May ha descritto Lambert come un cantante in grado di eseguire qualsiasi cosa, un musicista capace di adattarsi ad ogni contesto:

Adam può fare tutto ciò che fece Freddie, e anche di più. È un esibizionista nato. Non è Freddie e non fa finta di esserlo, ma di certo non gli manca l’equipaggiamento. Ha la stoffa della rockstar. Noi comunichiamo con lui con le stesse maniere con le quali ci interfacciavamo con Freddie.

Con queste parole Brian May intende affermare che Adam Lambert potrebbe tranquillamente prendere il posto di Freddie Mercury, perché avrebbe tutti i numeri per continuare la sua carriera all’interno della band di We Will Rock You. Era il 2012, infatti, quando le loro strade si incrociarono dal momento in cui Taylor e May rimasero sorpresi dalle doti canore di Lambert.

Il cantante ha lanciato da poco il nuovo singolo New Eyes come probabile anticipazione di un nuovo album e poco prima del nuovo tour insieme ai Queen, che potrebbe essere l’ultimo. La posizione di Brian May sul talento di Adam Lambert, tra l’altro, è quella condivisa anche da buona parte dei fan più fedeli alla band: grazie alla sua dote gli eroi di We Are The Champions infiammano ancora il palco con il loro rock genuino.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.